Alfonso Signorini: il mio “Grande fratello Vip” sarà sempre più social

Sarà un’edizione ancora più social, sceglierò ogni puntata gli spunti che mi segnalerà Giulia Salemi, il sentimento della rete espresso tramite commenti e gif e lo trasferirò ai concorrenti. Pierpaolo Pretellli e Soleil Sorge condurranno GfVip party, mentre Sophie Codegoni condurrà Casa Chi“.

Così Alfonso Signorini dalle pagine di Chi in edicola dal 14 settembre svela alcuni segreti del reality che condurrà a partire dal 19 settembre.

Sono affezionato a tutti i concorrenti che si raccontano generosamente e che contribuiscono al racconto della vita. Tra di noi c’è un rapporto non solo professionale, ma anche umano – continua – A volte mi rendo conto di essere protettivo nei loro confronti, ma me lo posso permettere perché, poi, ci pensano opinionisti e social a giudicarli.

Sono paterno, mi emoziono quando entro nella Casa perché non è solo un lavoro – prosegue il Direttore – è qualcosa che ha cambiato anche me.

Sono grato a queste persone: quando ci si racconta e si condivide la propria vita si compie un gesto di generosità che prescinde dai compensi, e chi non lo fa si priva di qualcosa. Anch’io lo faccio, conducendo: non ho protezioni, sono quello che vedete.

Poi c’è chi mi ha deluso, magari avevo forti aspettative verso persone che successivamente, per poco coraggio o poca trasparenza, si sono risparmiate. Alcuni hanno barato ai provini, ma poi ci pensa il pubblico a ristabilire un certo equilibrio.

Il pubblico è sovrano nel senso nobile del termine e capisce tutto. Non decide solo chi esce, ma anche chi avrà successo“.

Alla domanda se gli piacerebbe avere nella Casa Noemi Bocchi, la nuova compagna di Totti, Signorini risponde con una battuta: “credo che Noemi Bocchi non veda l’ora di entrare nella casa, ma in un’altra casa che, a questo punto, le spetta”.

Su Orietta Berti, nuova opinionista: “non sarà per niente buona, nasconde una sottile vena di perfidia.

Lei stessa mi ha detto ‘Non avrei resistito tutti questi anni nel mondo dello spettacolo se non avessi gli attributi’. Non bisogna lasciarsi influenzare dal look colorato, dall’aria paciosa“.

E sul ritorno di Sonia Bruganelli: “era già convinta di suo, non ho dovuto forzare la mano. Quando le ho fatto la telefonata per dirle ‘Ti voglio al fianco di Orietta Berti’, mi ha detto che la mia chiamata era arrivata al momento giusto della sua vita.

Non posso dire di aver avuto lo stesso istinto con Adriana Volpe. L’ho chiamata subito dopo per chiederle se le sarebbe piaciuto tornare nella Casa come concorrente, con la Bruganelli opinionista. Non l’ha presa benissimo“.