Animali: “La cuccia sospesa”. In farmacia come al bar si pensa ai meno fortunati

La Cuccia Sospesa”. E’ un progetto volto a procurare alimenti e medicinali agli animali che non hanno la fortuna di avere una famiglia che li accudisca. L’intento è far sì che anche loro possano trovare cure adeguate e cibo, come all’interno di una cuccia domestica.

L’iniziativa vede fianco a fianco Enpa, l’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali e anche Afas, l’Azienda Speciale Farmacie del Comune di Perugia, che vuole esserne capofila in Italia. Grazie alla solidarietà di chi vorrà donare sarà possibile raccogliere tre tipi di prodotti: alimenti di tipo secco o umido, antiparassitari e antielmintici.

Per partecipare basta recarsi in una delle farmacie Afas e acquistare uno o più prodotti da donare per lasciarli poi negli appositi contenitori destinati alla raccolta. Un po’ quello che avviene nei bar con la pratica del “caffè sospeso”.

L’iniziativa andrà avanti fino alla fine dell’anno e della distribuzione di quanto raccolto si occuperà l’Enpa, l’Ente Nazionale Protezione Animali – in questo caso della sezione di Perugia – che da più di 30 anni si dedica ad accogliere, salvare e aiutare gli animali meno fortunati.

La raccolta “La Cuccia Sospesa” rientra anche nella campagna “Mi Fido” messa in campo da Afas e che prevede varie iniziative rivolte agli animali domestici e ai loro proprietari. Tra queste l’accesso a consulenza e consigli su cura e benessere, a servizi mirati e a prezzi calmierati su un’ampia selezione di alimenti e medicinali veterinari.