Appesantiti dopo le feste? Gianni Morandi mangia in bianco!

Oggi 120 grammi di spaghetti in bianco… scrive Gianni Morandi su Instagram ed i follower colgono al volo: dopo le feste serve una cura per tornare in forma!

E’ una delle missioni che impegna uomini e donne dopo i cenoni pieni di leccornie e i pranzi interminabili.

Anche in quest’anno di festività “strane”, drenare e sgonfiare sono le parole d’ordine, perché il desiderio principe è ritrovare il peso forma.

La prima cosa da fare è quindi scegliere alimenti che, più di altri, godono di proprietà drenanti e detossinanti, in grado di agevolare il processo di smaltimento dei liquidi in eccesso e di placare il senso di gonfiore e pesantezza fino a farlo scomparire del tutto.

Per accelerare il processo depurativo, è consigliabile bere almeno due litri di acqua al giorno – in particolare quelle ricche di bicarbonato, magnesio e calcio. Si può anche iniziare la tua giornata con un bicchiere di acqua tiepida con del limone, che rappresenta un toccasana insieme alle tisane di carciofo, finocchio, boldo, ramolaccio, melissa.

Per placare il senso di gonfiore e aiutare a drenare, ottime anche le zuppe e vellutate, meglio se a base di ingredienti dal forte effetto disintossicante.

La prima cosa da evitare, comunque, è il digiuno. Paradossalmente digiunare o non scegliere un’alimentazione adeguata farà accumulare peso anziché aiutare a perderlo.

Dopo un eccesso, si può solo compensare mangiando in modo consapevole. Ad esempio, 2 uova sode senza il tuorlo – ricche di proteine e ottime per spezzare l’appetito e mantenere la massa muscolare – verdure crude senza olio e/o al vapore a volontà – ricche di fibre, vitamine e minerali, per soddisfare e rimettere in sesto l’organismo – e uno yogurt magro senza zucchero – per un apporto supplementare di proteine ed calcio.

E’ uno schema di menù ideale per i pasti del periodo dopo le feste natalizie quando l’obiettivo è sgonfiare, ma saziare al tempo stesso senza appesantire.

L’uovo può essere sostituito da carni bianchepesce o latticini magri. La frutta può essere mangiata lontano dai pasti: meglio utilizzarla come spuntino di metà mattina e merenda.

I giorni successivi, evitare cibi grassi, zuccheri e dolci, continuare a prediligere alimenti magri – carni bianche, pesce, latticini magri, frutta e verdura – e limitare al massimo i carboidrati, cercando di assumerli in dosi minime, se proprio necessario.

Tra i cibi da cui stare alla larga, fritti, salumi e insaccati, formaggi grassi, dolciumi, cereali raffinati, grassi saturi. Per almeno quattro settimane, cercare di limitarli al massimo o evitarli del tutto.

Importantissimo, poi, fare un po’ di movimento: l’attività fisica è un perfetto alleato per sgonfiarsi e ritrovare la forma, soprattutto dopo le feste natalizie! Anche fare lunghe camminate può essere un ottimo modo!