Bebe Vio a Strasburgo: un onore è stato bellissimo

Un lunghissimo applauso all’Europarlamento ha accolto Bebe Vio, campionessa paralimpica, oro a Tokyo, invitata da Ursula von del Leyen ad assistere al suo discorso sullo Stato dell’Unione come modello di coraggio e forza d’animo da cui trarre ispirazione per andare avanti uniti.

Standing ovation per lei.

Ho invitato un ospite d’onore oggi con noi, una medaglia d’oro olimpica italiana che ha catturato il mio cuore questa estate – ha detto la Presidente – molti di voi la conosceranno ma forse non sapete che ad aprile le era stato detto che era in pericolo di vita, è stata operata, ha lottato ed è guarita e solo 119 giorni dopo essere stata dimessa ha vinto una medaglia d’oro paraolimpica, onorevoli deputati diamo il benvenuto insieme a Bebe Vio”.

Sui social, Bebe evidenzia tutta la sua emozione.

È stato un onore poterci confrontare ieri col presidente della Commissione Europea su temi per noi molto importanti come la disabilità e l’inclusione sociale attraverso lo sport paralimpico

L’atleta ha anche parlato dell’esperienza con i giornalisti, ribadendo come “il lungo applauso del Parlamento europeo “è stato bellissimo“.

A proposito della presidente Ursula von der Leyenavere il supporto di una persona così speciale è veramente qualcosa di bello. Ci siamo viste anche ieri sera e siamo state un po’ insieme. Essere qua è stupendo e anche rappresentare il mondo italiano, dello sport, dei giovani e della disabilità“.

Invitata a rivolgersi ai giovani che hanno paura di non riuscire a concretizzare le proprie aspirazioni “non sono brava a fare questo tipo di appelli, ma so solo che io mi sto godendo la mia vita al massimo perché mi diverto e amo tutto ciò che faccio. In qualsiasi cosa che ti fa divertire prima o poi troverai un obiettivo, un sogno che vuoi raggiungere. Quindi trovate qualcosa che vi diverta veramente“.