“Christmas Blues”… c’è chi a Natale è triste!

Il Natale si avvicina, tanti vorrebbero però che fosse già il 7 gennaio. Sempre più persone soffrono infatti di “Christmas Blues”. E’ un malessere che si manifesta in questo periodo dell’anno con malinconia, irritabilità, malumore e che la pandemia può solo far aumentare. Un vero e proprio disagio nei confronti del clima festoso tipico del periodo. Ma perché? Si fanno i conti con l’anno che sta per finire (e di certo questo è stato complicato), magari non si è soddisfatti e l’idea di essere felici per forza diventa un incubo. Il senso di solitudine aumenta, soprattutto in chi non ha tutti i suoi cari vicino. Il freddo, la poca luce solare, che fa produrre meno serotonina (l’ormone del buonumore), i soldi che escono, sono tutti fattori che non aiutano. Ad essere maggiormente colpiti dal fenomeno, sono le persone dai 30 in su, mentre anziani e giovanissimi sembrano esserne quasi immuni.

Tutto questo si può superare passando del tempo, anche in videochiamata, con chi si ama davvero, con quelle persone che ci fanno sempre tornare il sorriso. Poi fatevi un bel regalo, non c’è bisogno di spendere tanto, basta che sia una cosa che vi scalda il cuore e che forse sarà capace di riaccendere lo spirito natalizio.