Cinema: 007 nuovo stop. L’uscita slitta al 2021

Non c’è due senza tre! L’uscita di “No Time to die”, il nuovo capitolo dedicato a James Bond, l’agente segreto più famoso del mondo, slitta ancora.

Il film – interpretato da Daniel Craigannunciato a marzo scorso, a causa dell’emergenza sanitaria era stato stoppato e riprogrammato al 20 novembre. L’impennata dei contagi, però, deve aver fatto desistere di nuovo la casa cinematografica che ha rimandato tutto al 2 aprile 2021.

L’annuncio è stato dato sui social: “I produttori di MGM, Universal e Bond, Michael G. Wilson e Barbara Broccoli hanno annunciato che l’uscita di No Time to Die, il 25° film della serie di James Bond, sarà rimandata al 2 aprile affinché possa essere visto dal pubblico in sala. Comprendiamo che il ritardo sarà deludente per i nostri fan, ma ora non vediamo l’ora di condividere No Time to Die per il prossimo anno”.

Lo spostamento – si legge su Tgcom24 – creerà problemi ai cinema di tutto il mondo che contavano in questo titolo per riportare il pubblico in sala e tornare in attivo.

Intanto le uniche grandi produzioni previste per i prossimi mesi sono “Black Widow” (28 ottobre), “Soul” della Pixar (20 novembre) e “Dune” (17 dicembre 2020), “Wonder Woman 1984” (14 gennaio).