Con una maschera si combatte anche lo stress . . .

Oggi è l’ultimo giorno di carnevale, vi mascherate? Non vi piace? Eppure vi farebbe bene! Secondo gli psicologi, infatti, i travestimenti sono utili contro le ansie quotidiane.

Vestire in panni di qualcun’altro può aiutare a combattere ansie e stress. Interpretando un altro ruolo si arricchisce la personalità e anche il livello di esperienze. Un pò come succede con la teatroterapia tramite cui si scoprono lati nascosti che fatti emergere migliorano la vita. Le tensioni si allentano e con esse anche le preoccupazioni. Si affrontano in modo diverso anche i problemi e la vita in generale.

Sembra assurdo è pure una maschera può fare tutto questo, certo, bisogna entrare nella parte, non basta solo travestirsi. Chi soffre di insicurezza e paure immotivate, può provare con i supereroi, le donne che si sentono bruttine potrebbero sfoggiare un abito alla Jessica Rabbit e se invece avete paura dei “mostri” potreste mascherarvi da uno di loro.

Tra i costumi più gettonati di questo carnevale 2020 sicuramente quelli ispirati a serie tv come La casa di carta e Stranger Things, i soliti supereroi, i personaggi Disney, ma anche Achille Lauro. In tanti, per esorcizzare la paura, si sono vestiti da Coronavirus.