Coppia: Guidapsicologi, per 27% calo del desiderio

L’emergenza Covid avrebbe impattato fortemente anche le relazioni di coppia.
Secondo un’analisi del portale Guidapsicologi, sono molte le dinamiche che entrano in gioco in un momento di crisi come quello che stiamo ancora vivendo. Ansia, autostima, calo del desiderio sessuale, crisi pregresse, insicurezza vengono amplificate e generano un mix pericoloso, con l’aggravante della crisi economica che colpisce molte famiglie o coppie.

Al tempo stesso, la ricerca rivela che 3 italiani su 10 si dedicano ad approfondire la conoscenza di se stessi e delle proprie debolezze, prendendo in esame fobie e cercando di migliorare il livello di autostima.

Il 31% delle persone nella coppia teme di essere innamorate di un’altra persona (con l’emergenza da Covid l’impatto tripilica rispetto all’anno passato ), non prova più desiderio sessuale per il partner nel 27% dei casi, ci si domanda se si può stare bene in coppia anche senza sesso nel 24% dei casi e il 18% cerca soluzioni per riavviare la relazione.

Secondo Marianna Trojano, psicologa clinica e forense responsabile della sede campana dell’Osservatorio Violenza e Suicidio “l’importante è cercare di comprendere come questa crisi abbia impattato psicologicamente sulle coscienze di ognuno di noi e come può aver inciso profondamente sull’equilibrio delle relazioni di coppia. Molte crisi, anche individuali, emergono poichè non tutti riescono a confrontarsi con situazioni di emergenza nello stesso modo e cogliere questo momento di stallo per riscoprire il lato più intimo. Tra i fattori che hanno pesato maggiormente, l’impossibilità di scegliere se allontanarci, il sentirsi ‘congelati’, l’impossibilità di scegliere”.

“Per molte donne – aggiunge ancora la dottoressa – la quarantena di coppia può essere stata più dura, con la violenza, in trappola con il proprio aggressore e con l’impossibilità di comunicare con le forze dell’ordine o con un sostegno psicologico adeguato. Alcune situazioni esasperate di violenza di genere possono anche sfociare nel suicidio purtroppo, in situazioni estreme. In generale, l’importante è riuscire a ritrovarsi un proprio spazio per se stessi, e trovare uno spazio per la coppia: intimità, sessualità e progettualità e quindi il giusto equilibrio tra questi elementi. Un conflitto può essere un buon modo per comprendere meglio sè stessi e il nostro partner e dunque crescere insieme”.