Europei: 60.000 tifosi a semifinali e finale a Wembley

Saranno almeno 60mila gli spettatori ammessi a Wembley in occasione delle due semifinali del 6 e 7 luglio e della finale di Euro 2020, in programma l’11 luglio.

Il timore che la Uefa potesse spostare il tutto a Budapest, che ha già ospitato due partite dell’Europeo con 60.000 tifosi alla Puskas Arena, o altrove, aveva fatto raffreddare questa ipotesi.

La presa di posizione dopo le parole di Draghila finale non si faccia nei paesi dove i contagi stanno crescendo rapidamentee della Merkel non troverei positivo che ci fossero stadi pieni lì”.

La Uefa, la federazione inglese e le autorità inglesi stanno lavorando a stretto contatto con successo per organizzare le semifinali e la finale di Euro a Wembley – si legge in una nota della Uefa – e non ci sono piani per cambiare la sede di quelle partite“. 

Anche il ministro della Salute britannico, Matt Hancock, ha confermato che “la finale degli Europei si svolgerà a Wembley” come previsto dal programma della manifestazione.

Il governo britannico, infatti, ha annunciato che la capienza dello stadio londinese, per le ultime tre partite dell’Europeo, verrà ampliata fino al 75% del suo massimo.

Per le tre partite disputate nella fase a gironi, la capienza di Wembley era stata contenuta al 25%.

Il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, ha espresso la propria gratitudineal primo ministro e al governo del Regno Unito per il loro duro lavoro nel finalizzare questi accordi con la Uefa“.

Secondo il virologo dell’Università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco,è un assembramento con uno spostamento a livello internazionale che in questo momento non è indispensabile. Capisco la preoccupazione di Draghi.

In generale le aperture sono necessarie, sicuramente importanti, così come il turismo. Però nella finale degli Europei non c’è quella ricaduta economica distribuita, che giustifica altre aperture.

Ci sono interessi economici mega, ma sono concentrati. Il ristoratore della trattoria o il bed & breakfast non ha un grande riscontro da un evento ‘mordi e fuggi´ rispetto ad altre aperture che per lui sarebbero auspicabili.

Penso per esempio che qui si sono lamentati molto i ristoratori, ma tu con la finale degli Europei non gli dai un aiuto. E nemmeno in Inghilterra”.

Foto – TGcom24