Fedez: la mia priorità? Vedere crescere i miei figli

Le mie priorità stavano cambiando da tempo, riguardano l’attitudine con cui affronto la vita. Poi c’è stato il tumore.

Quando affronti delle esperienze di questo tipo ti accorgi che uno degli obiettivi che dopo ti dai è veder crescere i tuoi figli. Questa cosa ti dà uno spirito diverso”.

Così il rapper Fedez parla in un’intervista al Corriere della Sera del nuovo corso della sua vita alla luce della malattia che lo ha colpito.

L’operazione è andata bene, il tumore è stato preso in tempo e al 90% va tutto bene. Mi sono stati rimossi cistifellea, duodeno, una parte di pancreas e di intestino.

Dall’esame istologico si è visto che non ci sono micro metastasi, motivo per cui non ho dovuto fare chemioterapia. Sono molto fortunato

Dopo l’operazione, rivela ancora il rapper, “fisicamente il problema è il fiato“.

Da poco ho partecipato al concerto di Tananai, cantando una sola canzone: una gioia incredibile ma avevo il fiatone”.

Fedez ha anche raccontato che sarà sempre più impegnato nel sociale.

Non voglio fare la parte del santone, dell’integerrimo: ho benefici miei, egoistici, nel sentire di avere una pubblica utilità. Mi fa stare bene”.

A proposito di “Love-Mi” l’evento benefico da lui organizzato in piazza Duomo per il 28 giugno promette “per quel giorno conto di essere pronto e carico”.

Foto – Instagram