Firenze: Palazzo Strozzi sbarca su Tik Tok e tre star del web raccontano Donatello

In occasione della mostra Donatello, il Rinascimento, Fondazione Palazzo Strozzi arricchisce la propria presenza online con una programmazione rinnovata sui canali digitali e lanciando il proprio canale – @palazzostrozzi –  TikTok, piattaforma d’intrattenimento che accoglie una community di oltre 1 miliardo di persone attive mensilmente in tutto il mondo.

Palazzo Strozzi approda sulla piattaforma con un approccio innovativo per un’istituzione culturale, aprendosi al mondo dei creator attraverso la collaborazione di più voci che andranno a costruire l’identità del profilo, unendosi e contaminandosi l’una con l’altra.

Protagonisti del lancio del profilo TikTok di Palazzo Strozzi sono tre popolari creator.

L’attrice e star del web Maryna (@marynaofficial), porterà il suo punto di vista ironico e brillante all’interno della mostra.

Giovanni Arena condurrà la sua community di viaggiatori tra le sale di Palazzo Strozzi.

Infine, il fiorentino WikiPedro esporterà la sua “toscanità” assieme a quella di Donatello in tutta Italia.

Grande il successo della TikTok LIVE del 18 marzo con Giovanni Arena, con oltre 17.000 visualizzazioni, per la speciale visita guidata in compagnia del Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino.

La mostra sarà poi raccontata di settimana in settimana attraverso speciali video che porteranno la community di TikTok tra le sale espositive.

Nata con l’obiettivo di ispirare creatività e portare allegria, TikTok è diventata la piattaforma d’intrattenimento in cui una community sempre più eterogenea si ritrova per condividere, ma soprattutto scoprire e promuovere l’espressione artistica e culturale in tutte le sue forme.

Il profilo di Palazzo Strozzi su TikTok e il racconto della mostra di Donatello andranno ad arricchire #ArtePerTutti, il trend promosso per supportare, far scoprire e raccontare la creatività italiana attraverso le storie e l’arte dei creator e delle eccellenze italiane, la valorizzazione delle piccole e grandi realtà artigianali italiane, e la partecipazione attiva della community.