Francesco Renga: vergognoso che il comparto spettacolo sia stato dimenticato

È VERGOGNOSO che tutto il comparto dello spettacolo sia stato dimenticato bellamente e impunemente fino ad ora. Davvero. Basta“. Francesco Renga non le manda a dire e torna a schierarsi apertamente con i lavoratori dello spettacolo.

https://www.instagram.com/p/CGhcyaAMBWf/

Il comparto, infatti, è uno di quelli più colpiti dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria e la cancellazione degli spettacoli, le limitazioni di pubblico, la necessità di continuare a mantenere il distanziamento sciale, al pari degli ultimi provvedimenti varati, non aiutano certo la ripartenza.

Accanto a ciò, la mancanza di interventi a sostegno degli operatori contribuiscono ad aggravare una crisi della quale, al momento non si vede la fine.

Queste sono solo alcune delle persone, professionisti dello spettacolo, che lavorano per rendere possibile un tour… – scrive Renga su Instagram – tutti essenziali per permettere alla macchina di funzionare. Sono tutte persone che hanno famiglie, spese da sostenere, mutui da pagare… insomma persone che vivono dignitosamente grazie al loro lavoro

Un lavoro che, purtroppo, è seriamente minacciato ed impossibilitato a diventare “altro”, ed è gravissimo. Da qui la consapevolezza e la denuncia dell’artista di una lontananza abissale tra istituzioni e vita reale ” … lavoro che ora non hanno e che nemmeno sanno quando potranno ricominciare. Adesso è ora – conclude – che qualcuno si preoccupi di tutelare anche loro, i loro diritti e la loro dignità”.

Nei giorni scorsi, a Milano, la manifestazione Bauli in Piazza organizzata dagli addetti ai lavori aveva attirato l’attenzione ed il sostegno di tanti artisti.

Nata per proporre al governo proposte concrete aveva fatto scrivere a molti “Siamo con voi!“. Il post di Francesco Renga non fa che sottolinearlo di nuovo.