Gabriel Garko in lutto: ciao papà!

Ciao papa’… fai buon viaggio… ” Con questo post pubblicato su Instagram Gabriel Garko ha salutato il padre, morto in queste ore.

Claudio Oliviero, questo il suo nome, era un ex pasticciere e da tempo lottava contro la malattia che lo ha ucciso. Non è dato sapere quale fosse la patologia.

E’ recente la considerazione pronunciata durante un’intervista rilasciata a Chi sono giorni che lavoro incessantemente, che il mio nome riempie le pagine dei giornali e che mio papà non sta molto bene“, ma senza fornire altri particolari.

Il messaggio è accompagnato da una serie di scatti, che ritraggono i genitori dell’attore ed anche il padre da solo, a spasso nel tempo.

Sono in molti, a partecipare al suo dolore, notando anche quanto Gabriel assomigli tanto al padre che alla madre.

Oltre a Gabriele Rossi, presumibilmente ex di Garko, che posta una emoticon a forma di cuore, Eva Grimaldi scrive “Gabriel avevi bisogno di un buon angelo, ora ce l’hai non dimenticarlo mai“, mentre Asia ArgentoTi stringo forte amico mio”.

Gli ultimi mesi non sono stati facili per l’attore 49enne de “Le Fate ignoranti” e tante fiction di successo (all’anagrafe Dario Gabriel Oliviero). Era settembre quando durante una puntata del Grande Fratello Vip ammise — in lacrime — che il suo era un “segreto di pulcinella“.

Un modo per ufficializzare quanto da tempo era solo un sospetto, tanto che rivolgendosi alla concorrente Adua Del Vesco presentata più volte come fidanzata ammise “ho ritrovato il bambino dentro di me, gli ho fatto ripercorrere tutta la mia vita fino ad oggi.

Il mio bambino nonostante tutto si è accorto che non ero felice. Dopo anni mi sento libero, ho voglia di vivere la mia vita con te come amica. La verità scavalcherà ogni segnale di omertà“.

Una verità della quale la sua famiglia era al corrente. Ad ottobre, invitato a Verissimo, a proposito del rapporto con i genitori, aveva detto “mia mamma e mio papà sono stati due genitori meravigliosi perché non mi hanno mai giudicato per alcun tipo di scelta che ho fatto e le mie sorelle pure anzi mi hanno sempre aiutato, coperto“.