Generazione Alpha. Chi sono i bambini dei Millennials?

Si chiama Generazione Alpha ed è quella composta dai nati successivamente al 2010/12, quelli che hanno i Millennials per genitori.

Sono – a detta degli esperti – “la prima generazione che percepisce la tecnologia non solo come un mezzo ma proprio come un aspetto integrante dell’esistenza. Cresciuti con il tablet e il cellulare accanto, sono figli di genitori che investono molto tempo, risorse e affetto nella loro educazione“.

Secondo un’indagine commissionata da BNP Paribas Cardif e condotta da Friendz tra 1000 genitori con figli tra i 5 e i 10 anni e 100 bambini tramite app, emergono aspetti verificabili empiricamente ogni giorno, ma anche interessanti novità.

Sono bambini immersi nella tecnologia e nella comunicazione in termini digitali (penso dunque faccio/vedo video più che scrivere un testo), ma che non hanno – tanto frequentino la scuola materna o le elementari – una concezione discriminatoria di genere. Non fanno differenza tra amicizie (per l’85% i gruppi sono formati in uguale misura), giochi, etnia, potenziale futuro tra maschi e femmine.

Quanto alle professioni, al primo posto c’è poetessa/fotografa e ballerina per le femmine, calciatore e poliziotto per i maschi. Altro tema forte, è l’ambiente e la consapevolezza dell’importanza di salvaguardare la salute del pianeta. Per il 54% la Terra sta “molto” o “abbastanza male”, per il 41%, “così così”. Il 51% dei bambini coinvolti pensa che dovremmo fare molto di più per aiutare il pianeta.

La Generazione Alpha conosce smartphone e tablet già a 5 anni e con essa già sa cosa è il cyberbullismo, soprattutto nella fascia 8-12 anni e ben l’84% dei genitori dichiara di monitorare per questo i loro device anche attraverso i software per il parental control.

Insomma, nella Generazione Alpha non ci sono ghetti! Un’apertura mentale molto interessante; dalle risposte ricevute, infatti, emerge che vale la regola: tutti possono fare tutto. Però sono sempre bambini, che vivono di gioco e che nel periodo del lockdown si sono rifugiati nella televisione. … Pur continuando a postare i video su TikTok.