Gianluca Grignani: arriva l’autobiografia “Residui di Rock’n’roll – Diario sincero di un artista”

Dal 10 maggio, è in libreria e negli store digitali “Residui di Rock’n’roll – Diario sincero di un artista”, l’autobiografia di Gianluca Grignani.

Scritta con il giornalista Eugenio Arcidiacono, la prefazione di Irama e la postfazione di Stefano Senardi è stata presentata al Salone del Libro di Torino.

Il sottotitolo “Diario sincero di un’artista” racchiude l’essenza del libro.

Attraverso la musica, Gianluca Grignani ha sempre raccontato se stesso e la sua visione del mondo e in queste pagine lo fa mettendosi a nudo con assoluta sincerità.

Nei capitoli che prendono il nome da alcune delle sue canzoni più famose, Grignani racconta la sua infanzia segnata dal rapporto travagliato con i genitori e da esperienze traumatiche, il successo raggiunto quando era ancora giovanissimo, talmente improvviso e clamoroso che ha rischiato di travolgerlo, i rapporti spesso complicati con la discografia e la stampa, l’amicizia con altri artisti, primo fra tutti Lucio Dalla.

Una serie di racconti e poesie inedite impreziosiscono la narrazione del passato di Gianluca Grignani e dei nuovi progetti musicali, con una particolare attenzione per le fonti di ispirazione letterarie, cinematografiche e musicali, la fatica e la gioia che si celano dietro ad un’idea prende forma, passando per le relazioni con i musicisti che lavorano con lui.

Quello che emerge dall’autobiografia è l’immagine di un artista che riesce a spazzare via i residui che la vita si lascia dietro per liberare la forza che l’ha sempre salvato: il rock’n’roll.

Lo stesso rock’n’roll che Gianluca Grignani ha portato dal vivo nei principali club italiani con l’omonimo tour che prosegue quest’estate