Giappone: Principessa Mako sposa ex collega Università e rinuncia al titolo reale

Dopo il matrimonio si trasferiranno negli Stati Uniti e cominceranno una vita “normale”. La principessa Mako e Kei Komuro, suo ex compagno di università, sono diventati marito e moglie dopo anni di controversie familiari e un rinvio.

La 30enne Mako, nipote primogenita dell’Imperatore del Giappone Naruhito, ha infatti deciso di rinunciare ai riti di matrimonio tradizionali e ha abbandonato la famiglia reale, come vuole la tradizione della monarchia giapponese.

Le donne, infatti, perdono il loro status reale se sposano un cittadino comune. Mako e Kei erano fidanzati dal 2017.

La cerimonia di nozze non è stata solenne; pochi i presenti nel comune di Tokyo.

Il documento del matrimonio è stato presentato da un funzionario del palazzo, cosa che rende l’unione ufficiale, come chiarito dall’agenzia della Casa Imperiale.

Oltre al titolo, la Principessa ha anche rinunciato all’indennizzo governativo che le sarebbe spettato di diritto dopo il matrimonio, valutato intorno ai 152 milioni di yen (1,17 milioni di euro).

Una somma pensata per garantire “il mantenimento di una vita dignitosa” dopo l’allontanamento dalla famiglia.

C’è attesa per le dichiarazioni ufficiali della coppia, previste in una conferenza stampa, anche se i giornalisti non potranno porre domande, perché, precisa l’agenzia reale, Mako sarebbe a disagio a rispondere a quesiti su un’unione che ha diviso il Paese.