La natura si riappropria della natura e nel mare ….

L’emergenza sanitaria, tanto più blocca gli umani, quanto più scatena gli animali. In queste settimane sono tantissime le testimonianze, in tutta Italia e nel mondo in generale, di animali selvatici che si riappropriano dei loro territori e si rendono visibili, a pochi fortunati.

E’ il mare che regala le emozioni migliori: dagli squali avvistati a Pozzuoli, passando per le Balenottere avvistate all’isola d’Elba e nello Stretto di Messina fino ai tonni nel Golfo di Taranto.

Le immagini inedite mostrano un branco di tonni, di bella taglia e in splendida forma avvicinatisi alla barca di un pescatore, nel porto di Taranto, tanto da mangiare quasi dalle sue mani, un’esca gettata in mare per l’occasione.

Stessa emozione per la bellissima Aguglia imperiale di circa due metri immortalata mentre nuota nello specchio d’acqua davanti al molo di un porticciolo. L’animale è stato filmato e il video è stato postato su WhatsApp diventando virale.

Nella clip si vede all’improvviso spuntare una sagoma di colore scuro sul dorso, argenteo con riflessi violacei sui fianchi e tendente al bianco sul ventre. Questo pesce un tempo si trovava perlopiù nelle acque meridionali, ma da un po’ di tempo è migrato verso nord. Preferisce il mare aperto, ed è raro vederlo sotto costa. L’avvistamento è stato un fuori programma che difficilmente i testimoni dimenticheranno.