La Superluna rosa è uno spettacolo!

Nella notte tra il 26 e l’alba del 27 aprile, la protagonista del cielo è stata lei, la Superluna rosa, la prima de 2021!

Un vero spettacolo vederla appesa, piena, un po’ più grande di circa il 7% rispetto alle dimensioni normali. E non sarà la più grande dell’anno, perché la maggiore in assoluto è “attesa a maggio, secondo gli esperti dell’Unione Astrofili Italiani (Uai).

Superluna, in realtà, è un termine non scientifico, che indica la Luna piena che si trova alla minima distanza dalla Terra, il cosiddetto perigeo.

La Superluna rosa è chiamata così negli Stati Uniti in riferimento alla fioritura del muschio rosa (Phlox subulata).

E’ molto suggestiva la visione della Luna piena al crepuscolo, mentre sorge al calar del Sole, in direzione opposta alla nostra stella” ha dichiarato, tra l’altro, l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project.

La ragione è che la luce residua del crepuscolo permette di godere anche della visione del contesto terrestre circostante, con il nostro satellite che sorge alle spalle di paesaggi naturali o celebri monumenti. In piena notte invece – ha aggiunto – il bagliore della Luna piena è tale che tutto il resto scompare”.