Luna Rossa è nella storia

Italiani popolo di navigatori!!! Continuano a dimostrarlo e Luna Rossa entra nella storia.

Il team Prada Pirelli si è imposto su Ineos Team UK con il punteggio di 7-1 e vincendo la Prada Cup si vede proiettato verso la qualificazione per il Match dell’America`s Cup 2021. 

La vittoria nelle ultime due regate (gara-7 e 8) ha aperto le porte alla sfida del padrone di casa Emirates Team New Zealand dal 6 marzo nella 36ma edizione della Coppa America di vela, il trofeo sportivo più antico al mondo.

Intanto si moltiplicano i commenti e le riflessioni. In un’intervista alla Gazzetta dello Sport, lo skipper Max Sirena, sottolinea “è un momento importante per me dal punto di vista personale“.

Patrizio Bertelli ha investito tanto su di me. Non era così scontato arrivare fino a qui.

Anche se c’erano solo tre challenger non era scontato vincere. Gli altri team erano fortissimi, con budget importanti. È stata un Coppa tosta fino ad ora“.

Sullo sfondo c’è anche la pandemiatutti siamo passati dal problema del Covid, che ha colpito anche noi – dice ancora Max – Con parenti, amici, familiari. E portare avanti una campagna del genere, iper-tecnologica in un momento del genere non è stato facile. Siamo arrivati qui in un posto fantastico, in questa bolla ed è stata un’escalation di emozioni“.

Lo skipper dettaglia tutte le fasialla Christmas Cup, a dicembre, ci davano tutti per spacciati. Poi sono arrivati i round robin e ancora ci dicevano che eravamo un disastro e che saremmo andati a casa. Poi ci siamo rialzati, ma gli inglesi erano dati per favoriti. Abbiamo lavorato in silenzio con il sorriso sulle labbra.

Sono contento per il team, per le 120 persone che ci lavorano che hanno raggiunto l’obiettivo insieme a me. Sono contento per tutta la famiglia Prada, per i nostri sponsor. Tutti quelli ci hanno lavorato: c’è una Nazione dietro, molto più forte di quello che crede. Dobbiamo avere più fiducia in noi stessi“.

Un pensiero agli affetti, alla famiglia. Il figlio Lorenzo “mi ha abbracciato e mi ha stretto. Mia moglie era un da po’ che non la vedevo piangere. Dietro i 120 del team ci sono altrettante famiglie che fanno una vita per nulla semplice

Ed un pensiero anche ai sostenitori, agli italiani che, come è sempre stato, si ritrovano intorno alla barca. “Voglio ringraziare tutti gli italiani. In questi giorni ho ricevuto migliaia di messaggi di gente che non conosco neppure. Trenta, 40 mila messaggi di supporto per la squadra. Ci hanno dato tanto, ci hanno spinto con il loro tifo

…. E continuerà ad essere ancora così. Il bello deve venire