Martina Sambucini è la Miss Italia al tempo del Covid

E’ già stata soprannominata Miss Covid, ma non se la prende. Martina Sambucini, 19enne di Roma è Miss Italia 2020.

Il concorso che ha segnato il suo 81esimo traguardo, è stato declinato nel segno dell’attualità. Nessuna tv, né passerella in bikini (ma in top e leggins), niente balletti, piroette o inquadrature al cardiopalma. Tutto per garantire la massima sicurezza alle partecipanti.

La proclamazione è avvenuta alle 18.37 di lunedì nello “Spazio Rossellini” della Regione Lazio e forse è per questo – che c’è già chi ha commentato – dopo 27 anni, il titolo è tornato a Roma.

Nessun voto da casa, la cerimonia si è svolta in diretta streaming sul sito del concorso e su quelli degli sponsor (151.381 visualizzazioni complessive, ma possono aumentare). … Non c’è stato, neppure – ed era ovviamente prevedibile – nessun abbraccio tra finaliste. In pratica la patron, Patrizia Mirigliani, ha trasformato il concorso in una sorta di casting.

Le partecipanti sono state 23; tamponi prima e durante, mascherine, gel igienizzanti. Presidente di giuria l’attore Paolo Conticini, presentatore Alessandro Greco con Margherita Praticò.

Martina Sambucini, la vincitrice, è alta un metro e settantasette, ha occhi verdi, capelli castani. L’ultimo libro letto, Dalla parte di Swann, della Recherche di Proust ed una vera passione per Tiziano Ferro e la pasta alla carbonara.

Nelle prime interviste a caldo, ha sottolineato che non le dispiace essere ricordata come Miss Covid, perché, ha dichiarato “la realizzazione di un qualcosa di così grande in un contesto delicato dà la speranza di poter realizzare qualsiasi cosa al di là delle difficoltà“.

In ogni caso, ai primi di novembre Martina positiva lo è stata davvero. Ha trascorso la quarantena nella sua cameretta senza contagiare il resto della famiglia. Mamma Michela, 45 anni, casalinga, papà Giovanni, 47 anni, impiegato in una ditta ed i due fratelli, Gianmarco, di 9 anni, e Ilaria, di 16.

L’iscrizione al concorso era arrivata in estate, dopo la maturità al linguistico Lucio Lombardo Radice di Roma, coronata da un bel 94. La prima selezione vicino a Frascati e il titolo successivo di Miss Roma l’hanno portata dritta in finale.

Con la corona in testa, ora Martina si appresta “regnare” per un anno. Intanto ha raccontato che la sua prima giornata da Miss è stata “frenetica ed emozionante. La prima sera sono andata a dormire dopo le 2.30: abbiamo scattato foto fino a mezzanotte“.

Nonostante i presupposti per essere molto felice, la Reginetta d’Italia ha sottolineato che le sono mancate la vicinanza fisica dei genitori e del fidanzato Marco, con il quale ha una storia da 3 anni.

Tra i lati positivi del concorso 2020, comunque “essere meno ragazze ci ha lasciato più spazio per presentarci e mostrare le nostre personalità“.

Martina sembra già avere una sua personalità ben definita. Ed infatti i suoi obiettivi a medio termine rimangono terminare gli studi in Psicologia e poi poter lavorare nel mondo della moda, ma restando sempre solo se stessa.