Meteo: arriva l’anticiclone Bacco poi sarà autunno all’improvviso

Arriva l’anticiclone africano Bacco: per poche ore al Nord, per qualche giorno al Sud con picchi fino a 37-39°C.

Il nome Bacco ricorda il periodo estivo della vendemmia, un periodo che quest’anno vedrà un’ondata di caldo tardivo con valori eccezionali al Sud e un successivo ribaltone: è probabile che dopo Bacco l’Estate finisca davvero.

Questa settimana, infatti, vedrà dapprima un’ondata di caldo anomalo, poi da mercoledì al Nord, e nei giorni seguenti anche al Centro-sud, vivremo un anticipo di autunno, anche con qualche vero fiocco di neve sulle cime alpine.

Un ribaltone a metà settembre, tutto sommato normale in questo periodo e caratteristico delle nostre latitudini, ma da seguire attentamente perché sono previsti fenomeni importanti.

Il sito iLMeteo.it, prevede una settimana dai due volti, rappresentata da due giornate simbolo: martedì col sole e caldo africano ovunque, venerdì con maltempo fresco e vento forte da Nord a Sud.

Il vento sarà il nuovo protagonista da metà settimana in poi, con il ritorno della Bora, del Grecale, della Tramontana ma anche di forti venti meridionali al Sud.

Nelle prossime ore sole e caldo ovunque con picchi di 36-37°C in Sardegna e di 34-35°C al Sud, in ulteriore aumento.

Da mercoledì, mentre farà ancora caldo al Centro-Sud, arriveranno i primi piovaschi al settentrione; successivamente, con l’inizio del Ribaltone, ecco spuntare la minaccia di forti piogge tra Toscana ed Umbria nella giornata di giovedì.

Seguirà un venerdì ventoso ed instabile un po’ su tutto lo Stivale, con il sabato molto simile e ancora all’insegna di condizioni autunnali: si formerà un ciclone che porterà piogge, vento e neve sulle cime alpine, al momento stimiamo fino ai 1900 metri, ma la quota neve sarà da valutare nel corso dei prossimi giorni.

Domenica, con lo spostamento del ciclone verso i Balcani, la situazione dovrebbe migliorare ma con temperature decisamente sotto la media del periodo.

Per la prossima settimana si intravede altra aria fresca, se non addirittura fredda, in discesa verso le regioni adriatiche.