Michelle, sempre stata contro ogni discriminazione

Il problema non è dire o fare qualcosa, il problema, o meglio la grandezza, è riconoscere se si pensa di avere esagerato.

Un po’ quello che sta accadendo in queste ore a Michelle Hunziker che in un post ed alcune stories su Instagram si è detta dispiaciuta per avere offeso la sensibilità di qualcuno.

Nella mia carriera vi ho sempre ascoltato con attenzione e ho imparato dai vostri feedback giorno dopo giorno – ha scritto – Sono profondamente dispiaciuta per ciò che è accaduto ieri sera e per tutte le persone che ho offeso. Non era mia intenzione farlo. Ribadisco che sono sempre stata contro qualsiasi forma di discriminazione. Grazie“.

L’accaduto è semplice da riassumere. Nel lanciare il servizio di uno degli inviati di Striscia la Notizia, i conduttori Gery Scotti e Michelle Hunziker hanno attinto a piene mani agli stereotipi più in voga, imitando il modo di parlare della popolazione cinese e gli occhi a mandorla. 

Una parodia come se ne vedono tante altre, che però è stata tacciata di cattivo gusto, innescando un mare di polemiche.

Tra chi ha stigmatizzato quanto accaduto l’account fashion Diet Prada che su Instagram ha fatto notare l’inopportunità dell’uscita visto che “l’Italia ospita la più grande popolazione di cinesi in tutta Europa, con circa 310.000 cittadini cinesi che costituiscono la terza più grande comunità di cittadini stranieri del Paese”

Da qui la reazione di Michelle che in una delle stories ha anche dettoquando qualcuna delle mie figlie fa male accidentalmente a un’altra io dico che deve chiedere scusa. È quello che voglio fare io stamattina

Non era assolutamente mia intenzione ferire la cultura cinese. Io amo tutte le culture – ha detto ancora – Sono contro ogni tipo di razzismo, ogni tipo di violenza, ogni tipo di discriminazione. Ma posso aver urtato la sensibilità di qualcuno. Mi rendo conto e per questo chiedo umilmente scusa“.

La riflessione che si apre è ovviamente molto ampia e va sicuramente al di là delle parole pronunciate in un contesto satirico e giocoso … ma questa è un’altra storia!!

Foto – Instagram