Napoli: sull’albero in Galleria Umberto la letterina di una persona appagata

“Sono a posto, grazie”.

Questo il testo della letterina appesa sul grande albero di Natale allestito a Napoli in Galleria Umberto. Denominato “Rubacchio”, deve la sua fama al fatto che spesso è stato rubato, lascindo nello sconforto centinaia di bambini spaventati dal fatto che Babbo Natale potesse non vedere le loro letterine.

In realtà, sono tantissimi i biglietti di adulti e piccini appesi ai rami; in ognuno ci sono i desideri e le speranze più immediati. E la gamma è molto varia, si va dalla richiesta di un posto di lavoro alla mano per pagare il mutuo. C’è chi vorrebbe un telefonino nuovo o una vincita al gioco. Per i più romantici, il sogno di un amore con cui trascorrere il resto della vita.

Eppure, soltanto un biglietto ha colpito l’attenzione dei passanti facendo il giro dei social. Quel ringraziamento, perché si è consapevoli di avere il sufficiente, ha il sapore della serenità e dell’appagamento per il proprio presente …. ma sarà vero?