Nek mostra la mano: tenterò di vivere ogni giorno come fosse il primo

L’immagine in primo piano della mano ed una lunga didascalia in cui scrive, tra l’altro “programmerò pianificherò e procederò ancora, ma d’ora in poi tenterò di vivere ogni giorno come fosse il primo“.

E’ la prima volta che Nek si mostra senza tutore dopo l’incidente dello scorso novembre nel quale aveva rischiato di perdere la mobilità dell’arto.

La foto su Instagram, con le cicatrici in bella vista sta facendo il pieno di commenti positivi e di incoraggiamento, anche da parte dei colleghi.

Vai così, guerriero” scrive Francesco Renga, mentre Francesco Gabbani aggiunge “Grande Filippo!!!!” e i NegramaroDai forza, fratello!!“. E sono soltanto alcuni.

Ecco la mia mano oggi – scrive ancora Nek – La sento reagire con me. La sento lentamente risvegliarsi come da un lungo letargo, come se rinascesse di nuovo“.

Queste cicatrici dolorose ogni giorno – la sua riflessione – mi ricordano quanto possa cambiare in un secondo il corso della vita… e quest’anno purtroppo, lo ha ricordato in molte forme a tante persone...”

Pianifichiamo, progettiamo sicuri nel nostro cammino poi qualcosa di inaspettato come un pugno allo stomaco, come un lampo improvviso, trasformano tutto“, dice Filippo e da qui la consapevolezza che, forse, sia meglio vivere alla giornata.

Recentemente, durante un’intervista a Verissimo, aveva raccontato quanto gli era  accaduto.

Nella sua casa di campagna mentre armeggiava con una sega circolare si era ferito gravemente.

Oltre a vedere compromesse alcune dita sarebbe anche potuto morire dissanguato se non avesse avuto la freddezza di prendere la macchina e guidare fino al Pronto Soccorso di Sassuolo.

Qui era stato sottoposto a un intervento di 11 ore, ma la paura non poter utilizzare più la mano come prima era più forte del fastidio provocato dal tutore che proteggeva la mano dal rischio di eventuali urti.

La riabilitazione, ovviamente, sta continuando e, da quanto si legge con ottimi risultati, però è comprensibile avere bene presente quanto la vita possa cambiare in un attimo. Dobbiamo però mettercela sempre tutta!

Forza Nek, anche Radio Subasio è con te! Ti aspettiamo per un altro Subasio Music Club, bello come questo! https://www.radiosubasio.it/media/podcast/nek-subasio-music-club/