Oggi è il primo di aprile…

Oggi è il primo di aprile, avete già fatto qualche scherzo? Il momento non è sicuramente dei più divertenti, ma dobbiamo reagire e un pò di leggerezza ci farà solo che bene. Senza esagerare, quindi, potreste approfittare di questa giornata per strappare e strapparvi un sorriso. Certo serve una buona dose di ironia.

Noi italiani per questo genere di cose siamo particolarmente portati. L’origine della giornata, non a caso, va ricercata nelle antiche tradizioni dei romani. Proprio alla fine di marzo festeggiavano la fine della brutta stagione e l’inizio della bella con giochi e feste divertenti. Ad oggi si è sviluppata quasi ovunque, con sfumature e nomi diversi, in alcuni casi anche in periodi differenti.

In Francia si chiama poisson d’avril, in Inghilterra e negli USA invece april fools day, dove il termine fool richiama i “folletti” medievali, anima delle feste e del divertimento.

In Scozia il pesce d’aprile dura invece due giorni. Il primo si fanno gli scherzi, il secondo, chiamato taily day, ci si diverte attaccando sul lato b di qualcuno un cartello con la scritta kick me (prendimi a calci). In Portogallo i giorni dedicati agli scherzi sono la domenica e il lunedì prima della Quaresima e viene gettata farina alla vittima prescelta.

In India è il 31 marzo, la festa si chiama huli. E’ abitudine prendere in giro le persone che si conoscono, magari facendogli fare cose assurde. In Spagna e in diversi paesi dell’America Latina, invece, il giorno degli scherzi è il 28 dicembre. Sebbene ricordi la strage degli innocenti compiuta da Erode, è praticamente il nostro primo aprile.