Oggi è Sant Jordi, la festa dei libri e delle rose

Oggi, 23 aprile, è la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”. Un evento patrocinato dall’Unesco (dal 1996) che non ha certo scelto una data a caso, ma il giorno in cui passarono a miglior vita Cervantes e Shakespeare, e di Sant Jordi (San Giorgio).

Per la tradizione catalana è la festa dei libri, delle rose e degli innamorati, in sostanza l’equivalente spagnolo del nostro San Valentino. Durante queste 24 ore è usanza per chi si ama scambiarsi libri e rose, come quelle che San Giorgio, secondo la leggenda, donò alla principessa Sabra dopo aver sconfitto il drago. Una festa per celebrare cultura e amore che piace molto ai catalani, e non solo.

Le città di Barcellona, quest’anno, vista l’emergenza coronavirus, non si vestirà a festa. Non ci saranno bancarelle che vendono libri e rose per le strade principali, ne palazzi addobbati.

Chi vorrà potrà comunque spedire il proprio dono, in attesa di potersi riabbracciare.