Per Pacifico un nuovo romanzo: “Io e la mia famiglia di barbari”

Io e la mia famiglia di barbari” è il nuovo romanzo di Pacifico Domani (al secolo Luigi “Gino” De Crescenzo).

In uscita il 21 aprile è una storia autobiografica, un affresco delle vicende di tanta parte d’Italia, dei suoi emigranti, tra umorismo, commozione e amore per la sua “stramba” famiglia.

È la storia della migrazione della mia famiglia dalla Campania a Milano, fino a me a Parigi –racconta l’autore – È un libro pieno di sguardi, quelli che i ragazzini indirizzano ai grandi, ai genitori, che sbadigliano, litigano, brindano, fanno acquisti imprudenti, sperano in una promozione, mettono insieme di anno in anno una vacanza.

È una raccolta di momenti minimi, ogni tanto una scena madre.

Un raduno di fantasmi buoni, di facce amate, di tutti coloro che sono rimasti nel setaccio della mia memoria bucherellata“.

Sin dalla copertina, scatto realizzato intorno agli anni ‘50 dal grande interprete della fotografia contemporanea Nino Migliori (classe 1926), ci si immerge nell’atmosfera intima e delicata del romanzo, che cattura momenti di una quotidianità fragile e solida, allo stesso tempo

Secondo Elisabetta Sgarbi, fondatrice e Direttrice Generale ed Editoriale de La nave di Teseo, che ha editato il romanzo “Io e la mia famiglia di barbari conferma che Pacifico è uno scrittore, un romanziere, capace di uscire dalla forma canzone per distendersi su una misura più ampia.

Ma questo libro autobiografico, divertente e commovente, mostra anche quanta vita sta all’origine, magari involontaria, dei suoi bellissimi testi per la musica”.

In occasione della presentazione al pubblico della sua creatura letteraria, a Milano Pacifico incontrerà i lettori insieme al giornalista, autore e conduttore televisivo Massimo Bernardini.