Più caldo… più aggressivi!

Se in questi giorni vi sentite particolarmente nervosi e irritabili sappiate che la colpa potrebbe essere del caldo. Il sole e l’estate hanno i loro lati positivi, ma le alte temperature scatenano aggressività, manie e disturbi ossessivi, lo dice la scienza.

Il motivo è da ricercare nella vasopressina, un ormone che ci garantisce la conservazione dei liquidi. “Se il nostro bilancio idrico cala, aumenta la produzione dell’ormone. Che porta anche a un aumento dell’aggressività. L’organismo attiva, per così dire, la modalità ‘sopravvivenza’”.

E lo stesso avviene sulle strade, come sostengono gli esperti: “gli automobilisti rispettano meno la distanza di sicurezza o frenano più tardi”. Si effettuano quindi manovre che in giornate più fresche si considererebbero rischiose. Anche la psiche è messa a dura prova. Le temperature inaspettate di questi giorni stimolano stress e irritabilità, influenzano negativamente il sonno, l’appetito e la concentrazione. Questo va a influire sulle nostre prestazione quotidiane aumentando le probabilità di liti e discussioni, in particolare in ufficio.

Cosa fare? Tanto per cominciare si deve mantenere un buon rapporto sonno veglia, cercando di riposare in una stanza fresca ed aerata e senza fare tardi per troppi giorni di seguito. Altra cosa: seguire stili di vita sani, curando l’idratazione e seguendo un’alimentazione più fresca e leggera, ricca di frutta e verdura.