Premio Nobel per la Pace 2021 a Maria Ressa e Dmitry Muratov

Il Premio Nobel per la Pace 2021 è andato a Maria Ressa e Dmitry Muratov. I due giornalisti sono stati insigniti “per i loro sforzi per salvaguardare la libertà di espressione, che è precondizione per la democrazia e per una pace duratura”, hanno scritto nella motivazione.

Senza la libertà di espressione e la libertà di stampa – si legge ancora – sarà difficile promuovere con successo la fraternità tra le nazioni”.

Maria Ressa è una giornalista filippina naturalizzata statunitense, cofondatrice del sito Rappler e una delle voci più critiche sull’operato del presidente filippino Duterte. “Ha trattato senza timore l’abuso di potere, l’uso della violenza e l’autoritarismo crescente nel suo Paese d’origine”. Per questo motivo è stata anche arrestata e condannata.

Il russo Dmitry Muratov è stato uno dei fondatori del giornale “Novaja Gazeta”. Anche davanti alla morte di alcuni colleghi “si è rifiutato di abbandonare la linea indipendente”. Continua a difendere “il diritto di scrivere tutto ciò che si vuole… purché si rispettino gli standard professionali ed etici del giornalismo“.

(credits Instagram)