San Valentino sta diventando il giorno dell’amor proprio

Due terzi (69%) dei single italiani vivranno San Valentino come qualsiasi altro giorno dell’anno, ma c’è chi sfrutterà la ricorrenza per festeggiare l’amor proprio.

Uno su cinque (20%), infatti, vivrà la festa degli innamorati come un momento da dedicare a se stessi e alle proprie passioni.

A rivelarlo è Once, app leader dello slow dating, che ha condotto un’indagine sui propri utenti europei per scoprirne l’atteggiamento nei confronti di un appuntamento entrato da tempo nell’immaginario.

Come specifica una nota di Once, questa ricorrenza continua a mettere sotto pressione i single, perché implica che non possano essere felici a causa del loro stato sentimentale.

Eppure, si legge ancora, in una società che si concentra su valori come l’amore per se stessi e la consapevolezza, questo non è più appropriato. Ed emerge proprio dal sentiment degli utilizzatori dell’app.

Tra le altre sorprese. il fatto che due terzi (73%) degli utenti non sono interessati a festeggiare la ricorrenza, mentre quasi un terzo dei single in Europa dichiara di sentirsi sotto pressione a causa della festività.

Se San Valentino è diventato irrilevante per un terzo dei single in Germania (35%) e in Italia (34%), a pensarla diversamente sono i francesi: nel paese d’Oltralpe un single su due (51%) gli attribuisce ancora grande importanza.

Gli utenti di tutti i paesi concordano però su un punto: i giorni speciali da dedicare all’amore possono avere luogo in qualsiasi altro giorno dell’anno (Germania: 36%; Francia: 27%; Italia: 30%).