Sardegna: in valigia sabbia e conchiglie per ricordo. Non si può!

L’estate è anche il momento dei souvenir proibiti dalle vacanze.

Tra le pratiche più scorrette, il portar via brandelli di spiaggia, sabbia, ciottoli e conchiglie da mostrare poi nel salotto, magari adagiati in eleganti contenitori.

Nel tempo questa pratica è abusata e ogni anno fioccano le notizie in tal senso.

Le ultime riguardano alcuni passeggeri in partenza dall’aeroporto “Riviera del Corallo” di Alghero, ai quali sono stati sequestrati ingenti quantitativi di materiali illegali.

I funzionari ADM di Sassari e i militari della Guardia di Finanza, in collaborazione con il personale della Sogeaal Security, hanno rinvenuto 1,4 kg di sabbia contenuta in bottiglie di plastica, 743 ciottoli di mare, 43 conchiglie.

Sequestrata anche una roccia del peso di 1,2 kg.

Il tutto era stato prelevato dagli arenili sardi di Is Aruttas nella penisola oristanese del Sinis, de Le Saline di Stintino e della spiaggia del Lazzaretto di Alghero.

Per i passeggeri coinvolti, che hanno dichiarato di ignorare la normativa ambientale, è scattata una sanzione amministrativa che va da un minimo di 500 a un massimo di 3mila euro.