Gli Stadio e gli ospedali: non dimenticare chi combatte in prima linea

Questo è un momento molto difficile, socialmente ed economicamente, però bisogna tenere duro. La pressione sugli ospedali aumenta e noi non possiamo dimenticarci di chi combatte in prima linea.. Questa battaglia si vince soltanto se ognuno di noi farà la sua parte!

Gli Stadio hanno scelto immagini giocose di infermieri per ribadire su Instagram il loro grazie e razionale vicinanza a chi opera nella sanità ed a chi, in questo momento delicatissimo, continua a combattere “in prima linea”

Il gruppo anche nei mesi scorsi si era reso protagonista di una serie di iniziative dedicate al mondo della sanità, come “Voi come Noi” un concerto speciale tenutosi nel giugno scorso, sulla terrazza del padiglione 23 del Policlinico Sant’Orsola di Bologna, trasmesso in diretta streaming sui canali social del gruppo.

‘Voi come Noi’ – aveva detto Gaetano Curreri è la nostra festa del Ringraziamento. Non ci sarà il tacchino, ma attraverso la nostra musica esprimeremo gratitudine e vicinanza nei confronti dei medici, degli infermieri e di tutto il personale sanitario che si è battuto in trincea per difenderci da questa terribile pandemia“.

Sempre durante i mesi più difficili della quarantena gli Stadio hanno realizzato il videoclip Voi come noi insieme ad alcuni medici e infermieri del Policlinico sulle note di Generazione di fenomeni.