Una Barbie anche per Sara Gilbert, co-creatrice del vaccino AstraZeneca

Una Barbie anche per Sara Gilbert, co-creatrice del vaccino AstraZeneca, il primo prodotto sul pianeta, ma non solo. La Mattel ha voluto omaggiare le donne impegnate nel campo della scienza con 6 modelli. Oltre alla Gilbert c’è infatti Amy O’Sullivan (infermiera americana che ha curato il primo paziente Covid a New York), Audrey Cruz (dottoressa americana in prima linea a Las Vegas contro le discriminazioni), Chika Stacy Oriuwa (psichiatra canadese), Jaquelin Goes de Jesus (ricercatrice brasiliana) e Kirby White (medico australiano che ha inventato un camice adatto a chi combatte contro il Covid).

Barbie si impegna a supportare modelli che stanno avendo un impatto positivo in questo momento difficile. Oggi siamo orgogliosi di onorare sei lavoratrici in prima linea da tutto il mondo”, si legge sull’account ufficiale Instagram.

Per la scienziata di Oxford, insignita di recente anche del titolo nobiliare di “dama”, è stata davvero una bella sorpresa. “Spero che vedendo la mia Barbie le bambine capiscano quanto siano fondamentali le carriere nella scienza per aiutare il mondo in cui viviamo”, ha dichiarato.

Il nostro vuol essere una forma di riconoscimento ai tremendi sacrifici affrontati da coloro che lavorano in prima fila come eroi per contrastare la pandemia e le sfide che ne sono derivate – ha detto invece Lisa McKnight, responsabile del progetto – la speranza è anche quella di alimentare l’immaginazione dei bambini in direzione dell’esempio reso da queste eroine”. 

La Mattel è molto attenta ai suoi prodotti e ha dedicato più volte bambole a persone che hanno lasciato con la loro vita, e lasciano tutt’ora, un’impronta indelebile, esempi per tutte le bambine, stimoli per sognare in grande.

(credits Instagram)