Walk of Fame: stella anche per Willem Dafoe 

Questo è parte dell’intera storia di Hollywood, dell’intera storia del cinema , dell’intera storia di Los Angeles è uno strano girotondo, è qualcosa di cui non sapevo che avrei mai fatto parte, ma ne sono diventato parte; non è mai stata un’ambizione, ma ora che sono qui, è bellissimo”.

Così Willem Dafoe durante la cerimonia di assegnazione di una stella sulla Walk of Fame di Hollywood.

L’attore americano 68enne ha festeggiato insieme ai colleghi e amici Patricia Arquette, Mark Ruffalo, Pedro Pascal e al regista Wim Wenders.

Accanto a lui anche la moglie, la regista e produttrice italiana Giada Colagrande.

Dafoe nella sua carriera ha recitato in oltre cento film: da “I cancelli del cielo” di Michael Cimino a “L’ultima tentazione di Cristo” di Martin Scorsese, da “Così lontano così vicino” di Wim Wenders a “Il paziente inglese” di Anthony Minghella.

È stato il celebre Norman Osborn/Goblin nello “Spider-Man” di Sam Raimi; amato da Wes Anderson per cui ha recitato in tanti film, incredibile protagonista di un film su Vincent van Gogh con cui ha vinto la Coppa Volpi a Venezia, è stato candidato quattro volte all’Oscar.

Tra le sue ultime interpretazione c’è “Poor Things” di Yorgos Lanthimos, che ha appena vinto ai Golden Globe come miglior commedia.