Amadeus, Tommaso Paradiso, Ricchi e Poveri al Maurizio Costanzo Show … anticipazioni sanremesi?

Sarà casuale che sul palco del Teatro Parioli per il 5° appuntamento del “Maurizio Costanzo Show” edizione n. 40, si trovino insieme Amadeus, Tommaso Paradiso e i Ricchi e Poveri?

C’è un minimo comune denominatore che unisce questi personaggi? … Forse il Festival di Sanremo?

Maurizio Costanzo, che di giornalismo se ne intende e che sa quanto può essere “forte” il valore dei colloqui apparentemente informali nati nel suo programma, potrebbe non avere invitato a caso il conduttore e direttore artistico del 73esimo Festival di Sanremo e interpreti che lo hanno già vissuto o, magari, potrebbero viverlo al di là delle dichiarazioni rese.

Che ci siano anticipazioni ghiotte?

Per saperlo, basterà seguire la puntata di mercoledì 25 maggio trasmessa in seconda serata su Canale 5.

Amadeus, che dal 7 all’11 febbraio 2023 sarà per la quarta volta alla guida del Festival di Sanremo è già al lavoro, come aveva ricordato ufficializzando le date della kermesse.

Da oggi – aveva ricordato – si alza sipario sulla 73a edizione, con la pubblicazione del regolamento di Sanremo Giovani: già dal 12 maggio possono arrivare i brani dei ragazzi e c’è tempo fino al 12 ottobre. La sera del 12 dicembre sapremo chi sono i primi tre giovani che – come nell’ultima edizione – saranno ammessi automaticamente in gara tra i Big”. 

 A condividere la serata con Amadeus, anche i Ricchi e Poveri, che di Sanremo sono dei veterani.

Hanno infatti partecipato a dodici edizioni del Festival, arrivando due volte al secondo posto e vincendo nel 1985 con “Se m’innamoro”.

Che ci sia la speranza di vivere la tredicesima magari in gara?

La band composta da Angela Brambati, Marina Occhiena, Franco Gatti e Angelo Sotgiu și era ricomposta al completo in occasione del Festival di Sanremo 2020 dove avevano portato tutti i più grandi successi.

Oggi la band è formata da Angela Brambati e Angelo Sotgiu che amano così tanto cantare da farlo anche sul palco del Parioli.

Tra gli ospiti che dal 1° appuntamento del quarantennale, partito lo scorso 27 aprile, si avvicendando al “Maurizio Costanzo Show” anche il cantautore Tommaso Paradiso, che invece, ha più volte dichiarato di non avere intenzione di affrontare la gara canora.

Già lo scorso anno molte indiscrezioni lo davano al fianco di Amadeus come ospite o come co-conduttore, ma erano state prontamente smentite.

Da concorrente non andrò mai in gara al Festival. In generale non farò mai una gara canora e non so come mai quest’anno sia uscito il mio nome” aveva dichiarato durante un’intervista su un noto magazine.

Si era anche schierato sull’uso del playback, come già fatto in passato, soprattutto per tutelare gli interpreti più “deboli”. 

Potrebbero essere anche questi interessanti spunti di conversazione, da combinare con quelli degli altri grandi protagonisti.

Come il Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri; lo showman Enrico Brignano; l’ex sindaco di Roma Francesco Rutelli; l’asso del “grande” tennis Adriano Panatta.

Ed ancora, la conduttrice del magazine di Canale5 “X-Style” Giorgia Venturini; l’ex Miss Italia Manila Nazzaro, “la bonas” del preserale di Canale 5 Sara Croce;  il prof. primario di cardiochirurgia del San Raffaele di Milano Alessandro Castiglioni.

Presenza fissa e imperdibile la lavagna con i buoni e i cattivi, con il giornalista Giuseppe Cruciani pronto a motivare – non senza scatenare motivi di dibattito – il perché di sclelte anche impopolari ma comunque personalissime.

Perché, alla fine, è solo la forza della parola comunicata che costruisce il mondo e, in 40 anni, tanto ne è uscito dalle interviste del “Maurizio Costanzo Show”.