E’ boom di ricerche locali su Google

Nuove abitudini degli italiani. Schizzano le ricerche locali su Google.

Secondo quanto rilevato dal motore di ricerca, rappresentano il 73% del totale.

In testa Lombardia e a seguire Lazio, Veneto, Piemonte, Toscana.

Con le ricerche online – spiegano da Google – si scoprono le attività locali più vicine e se ne scoprono di nuove nei paraggi. Le ricerche “vicino a me” sul motore di ricerca aumentano vertiginosamente: da “pescheria vicino a me” con +4650% a impennate di “supermercati aperti oggi vicino a me”.

La pandemia ha portato diversi cambiamenti nel comportamento dei consumatori italiani e internazionali.

Secondo i dati Google gli acquirenti fanno riferimento maggiore ai negozi di vicinato: gli acquisti si sono spostati dagli ipermercati ai supermercati più vicini a casa, fino ai negozi più prossimi all’abitazione.

Le persone in questo contesto, si spostano di meno e conoscono meglio i negozi più vicini.

La pandemia ha permesso a molti consumatori di conoscere nuove attività nella propria zona: non solo prodotti da acquistare, ma anche servizi di assistenza e supporto di vario genere.

Secondo Google Trends sono molte le ricerche effettuate dai consumatori ricercando “vicino a me” sul motore di ricerca, in merito a molti prodotti alimentari e attività legate al food.

Pescherie vicino a me +4650%, Pizzeria senza glutine +4500%, Ristoranti con consegna a domicilio +4250%, Supermercati aperti oggi con impennata registrata da Google, Panifici con impennata, Sushi a domicilio con impennata, Bar più vicino con impennata, ecc.

Sempre dati Google dicono che le ricerche dei consumatori relative alle attività commerciali locali sono aumentate del 20.000% durante la pandemia. I dati fanno riferimento a periodo da febbraio 2020 a febbraio 2021.