Emmy Awards: trionfa la serie canadese Schitt’s Creek

Emmy Awards in versione virtuale a causa delle restrizioni dovute alla pandemia di coronavirus, la 72esima andata in scena nella notte italiana.

Il presentatore della serata Jimmy Kimmel, per l’occasione, ha ribattezzato questa particolare edizione “PandEmmy”.

Ad aggiudicarsi i maggiori premi nella categoria Comedy è stata la serie canadese Schitt’s Creek, distribuita su Netflix negli Stati Uniti. Ben sette i riconoscimenti.

La serie ha visto premiati tutti e quattro i protagonisti e non protagonisti.

Zendaya, con Euphoria si è portata a casa la statuetta per la miglior attrice in una serie drammatica. L’ex reginetta Disney che convince la Television Academy grazie alla sua interpretazione di una ragazza affetta da dipendenze

https://www.instagram.com/p/CFYf5DgJ638/

Zendaya, che ha compiuto 24 anni poche settimane fa, è l’attrice più giovane mai premiata nella storia degli Emmy. Ha battuto il record finora detenuto da Jodie Comer, che nel 2019 aveva accettato il riconoscimento a 26 anni.

Il premio come migliore attore per la stessa categoria è andato invece a Jeremy Strong per Succession.

Watchmen, della Hbo, è la prima mini serie tratta da un fumetto a vincere un Emmy. Anzi, le statuette portate a casa sono ben undici. Alla fine della serata la Hbo ha battuto Netflix, con 30 premi vinti contro 21.