Eros Ramazzotti, un murale nei suoi “bordi di periferia”

Il quartiere Lamaro-Cinecittà di Roma ha reso omaggio a Eros Ramazzotti con un murale. Qui il cantante è nato e cresciuto, qui ha iniziato a scrivere i suoi primi grandi successi, ispirato proprio da ciò che succedeva intorno a lui. “Nato ai bordi di periferia…“, così inizia “Adesso tu”, canzone vincitrice a Sanremo 1986, e ora in quei “bordi” è stata realizzata per lui un’opera gigantesca: un ritratto giovanile in canottiera con la scritta “Musica è”.

A realizzarla è stato Cosimo Cheone Califfa che ci ha lavorato per 5 giorni insieme ad una ventina di persone, fan e amici. “Abbiamo voluto mostrargli la nostra riconoscenza per tutto quello che rappresenta e quello che continua a fare per noi“, racconta Augusto che è cresciuto con il cantante.

Posted by Cheone on Monday, 17 February 2020

Eros in questo momento è lontano dalla sua città, è il Brasile con il suo “Vita ce n’è World Tour”, ma appena tornerà andrà subito ad ammirare l’opera, che verrà ufficialmente inaugurata domenica 23 febbraio alla presenza di papà Rodolfo Ramazzotti, da tutti conosciuto come Carlo.

(credits Facebook)