Ferragosto: in Toscana tutti al Museo

Fra le proposte per trascorrere Ferragosto, ci sono anche i Musei!

Sabato 14 e domenica 15 agosto gran parte dei musei, aree archeologiche, parchi e ville medicee della Direzione regionale musei della Toscana saranno aperti insieme ai tanti musei statali diffusi in tutto il territorio nazionale.

Sarà un’occasione piacevole e stimolante per immergersi tra capolavori di ogni epoca e civiltà, in un itinerario che va dalle più celebri città d’arte fino ai piccoli e preziosi borghi della provincia.

E’ un patrimonio culturale ricchissimo quello toscano, custodito tra pinacoteche, musei archeologici, cenacoli, ville medicee, fortezze, edifici civili e religiosi e giardini, testimonianza di una lunga e ricchissima storia.

Dagli antichi insediamenti etruschi e romani fino al vasto patrimonio di arti visive che dal Medioevo all’Ottocento ha caratterizzato le produzioni artistiche toscane e italiane.

A Firenze per l’occasione riapre il secondo piano del Museo archeologico nazionale e tornano visibili al pubblico alcuni dei suoi più celebri capolavori.

Il Vaso François, il Sarcofago delle Amazzoni e le statue bronzee dell’Idolino di Pesaro e della Minerva di Arezzo, inoltre prosegue fino a ottobre la mostra “Tesori dalle terre d’Etruria.

La collezione dei conti Passerini, Patrizi di Firenze e Cortona” e al primo piano si potrà ammirare anche lo straordinario recente restauro della “Testa Lorenzini” offerto da Daniela Manna e realizzato con i laser offerto donato EL.EN Group.

Al Museo di San Marco nella nuova Sala del Beato Angelico, insieme alla ineguagliabile esposizione monografica degli straordinari capolavori del pittore e frate domenicano, che riunisce le tavole monumentali, i dipinti di dimensioni minori, le raffinatissime predelle e i reliquari e la Pala di Bosco ai Frati appena restaurata, è esposto anche un ritratto ideale del Beato Angelico di Carlo Dolci del 1648, piccolo capolavoro presente nella collezione di San Marco dal 1932 dove l’artista è raffigurato a tre quarti, con il capo coperto e una luce che dall’alto gli illumina il volto.

Ad Arezzo al Museo Archeologico Nazionale “Gaio Cilnio Mecenate” è in corso la mostra “Through our eyes”, con gli scatti fotografici dei minori rifugiati nell’hotspot di Samos aperta fino all’11 settembre 2021, visitabile ad ingresso libero negli orari di apertura del Museo.

Al Museo di Casa Vasari è appena stata inaugurata la nuova Sala Video, realizzata grazie al contributo Fondazione CR Firenze, che arricchisce il percorso museale con il contributo multimediale “Giorgio Vasari si racconta.

Ritratto dell’artista aretino attraverso le vicende della sua dimora” con tecniche di animazione e modellazione 3D.

Attraverso sapienti carrellate video ed immagini fotografiche di altissima qualità e definizione, il video narra in maniera poetica le vicende storico-costruttive della casa, con approfondimenti mirati sulle singole sale e sulle decorazioni pittoriche delle volte e dei soffitti lignei.

All’Isola d’Elba a Portoferraio per le celebrazioni del bicentenario della morte di Napoleone e grazie ad un accordo tra la Direzione regionale musei della Toscana e il Comune di Portoferraio le due residenze Napoleoniche Palazzina dei Mulini e Villa San Martino saranno aperte al pubblico con un orario di visita ampliato, per accogliere turisti e visitatori nella stagione estiva.

L’ampliamento dell’orario di visita prevede il raddoppio delle ore di apertura dei due musei, che saranno aperti nei giorni feriali con orario continuato dalle 9 alle 18.30, la domenica e i festivi dalle 9 alle 13.30, ad esclusione di un giorno di riposo alternato tra le due strutture.

A Orbetello l’Area archeologica dell’Antica città di Cosa sabato 14 agosto ospita uno spettacolo teatrale della Compagnia Centrale dell’Arte dedicato ai bambini “Storie dalla Storia – MITI sotto la tenda” con due repliche alle ore 16.30 e alle 17.30. Sotto una tenda nomade luogo di ascolto di storie, un’attrice/narratrice racconterà al pubblico dei bambini storie, miti e leggende del nostro passato come l’Odissea e l’Eneide che sono alla base della nostra cultura.

A Lucca domenica 15 agosto nel Museo di Villa Guinigi è possibile prenotare una visita guidata gratuita alla mostra “Nuovi studi su Matteo Civitali” che presenta due opere inedite, il Salvator Coronatus di Santa Maria Corteorlandini e la Madonna col Bambino di Colle di Compito attribuite all’artista al termine delle indagini del RIS sulle impronte digitali dell’autore.

Infine a Chiusi il Museo nazionale , nell’ambito del Festival Orizzonti, ospita la mostra “Stratificazioni” del pittore Gianfranco Gobbini, in collaborazione con il Comune.

Undici opere dell’artista, che costruisce l’architettura dei propri dipinti attraverso complesse stratificazioni cromatiche, saranno esposti nelle sale del museo in dialogo con i reperti antichi.

Si ricorda che in ottemperanza alle disposizioni governative vigenti (DPCM del 23 luglio 2021), dal 6 agosto 2021 per accedere in tutti i luoghi della cultura della Direzione regionale musei della Toscana (musei, monumenti, aree archeologiche, parchi e giardini) è obbligatorio esibire il Green Pass corredato da un valido documento di identità.

Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

Per informazioni sul Green Pass: https://www.dgc.gov.it/web/

Informazioni, modalità di prenotazione e di ingresso sulle rispettive pagine dei musei nel sito della Direzione regionale musei della Toscana
www.polomusealetoscana.beniculturali.it