Harry Potter non smette di fare magie

Tutti a casa per combattere la diffusione del coronavirus e la TV cambia i palinsesti per andare incontro alle esigenze dei telespettatori. Italia 1, per esempio, ha deciso di dare ampio spazio a programmi dedicati alle famiglie e di riproporre la saga completa di Harry Potter. Ottima scelta visto il pieno di ascolti, ma non solo.

Pare infatti che leggere i libri della J. K. Rowling, ma anche guardare i film che ne sono scaturiti, insegni ai bambini a essere più empatici con chi è diverso, riducendo i pregiudizi. A individuare quella che viene presentata come “La più grande magia di Harry Potter”, è stato uno studio italiano qualche tempo fa. I ricercatori hanno spiegato che i lettori della saga, in cui elfi, lupi mannari, goblin, fantasmi e altre creature fantastiche coesistono, combattono, si scontrano o si legano agli umani, hanno meno pregiudizi nei confronti delle “diversità” rispetto ai coetanei che non sanno nulla sulle magie di Hogwarts.

Incoraggiare la lettura di questi libri e inserirla nei curriculum scolastici potrebbe non solo influire sul livello letterario degli alunni, ma anche incidere sulle loro attitudini psicosociali” suggerisce uno dei ricercatori.

Inoltre Potter, cosa non meno importante, insegna a “combattere” nel modo giusto le avversità della vita, senza mai arrendersi e trovando sempre una giusta soluzione, non senza sacrifici, ma con ottimi risultati.

(credits Instagram)