Il Museo… nell’uovo di Pasqua! La “sorpresa” più originale è in Umbria

C’è chi nell’uovo di Pasqua trova un portachiavi, chi un gioco da bambini, chi un monile o addirittura un gioiello e chi …. un Museo!

Sì, perché in Umbria una dinamica società ad “alto tasso” di femminilizzazione, “Gran Tour Perugia“, specializzata nella creazione di contenuti culturali a supporto di visitatori e turisti, ha messo in piedi un progetto cucito con il filo dell’eccellenza.

Un uovo di Pasqua artigianale, fondente o al latte – realizzato e commercializzato da una storica realtà produttiva del capoluogo umbro che ha saputo mettere a filiera laboratorio, punto vendita, cioccolateria e gestione di uno dei caffè più conosciuti – all’interno del quale trovare la chiave d’accesso alle bellezze della città.

Una gift card per scoprire Perugia grazie a visite guidate e passeggiate tematiche, inserita in tutte le uova di cioccolato.

L’insolita “sorpresa” consentirà di partecipare gratuitamente alle tantissime attività organizzate da “Gran Tour Perugia” con l’ausilio di guide turistiche abilitate, che si svolgono a cadenza settimanale.

Tra le proposte, oltre alle tradizionali visite a musei e mostre, Perugia Etrusca, La dinastia dei Baglioni, Un giorno nel Medioevo, La via degli oratori di Porta Sole. Previste anche visite guidate esperienziali adatte ai più piccoli.

Il bonus è addirittura valido un anno, quindi fino a Pasqua 2023. Da quanto si apprende, residenti, visitatori e famiglie stanno già contattando le intraprendenti socie dell’originale agenzia perugina chiedendo informazioni.

Chi acquisterà per primo l’uovo che regala il Museo?