La bellezza salverà il mondo? Ni!

La bellezza salverà il mondo“, diceva Fëdor Dostoevskij, magari non sarà proprio così, ma di sicuro è in grado di migliorare la nostra salute.

Lo sostiene uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Berkeley, California. Ammirare la Cappella Sistina, la Primavera di Botticelli, le Ninfee di Monet, la Gioconda di Leonardo Da Vinci, ma anche ascoltare l’Ave Maria di Schubert o passeggiare tra i canali di Venezia, aiuta l’attività del nostro sistema immunitario.

Esaminando 200 persone, gli studiosi hanno notato che quando provavano emozioni “belle” come meraviglia, stupore e sorpresa producevano bassi livelli di citochine, proteine secretate da cellule del sistema immunitario e necessarie a combattere infezioni e malattie. Quando il loro livello è basso ciò è sintomo di ottima salute, mentre un alto livello di citochine è associato a peggiori condizioni fisiche e può provocare diversi problemi come diabete, malattie cardiache, artrite e persino il morbo di Alzheimer e depressione clinica.

Tutto questo dimostra che le emozioni positive sono associate alla buona salute, per questo, già da un pò, i medici canadesi prescrivono visite ai musei ai loro pazienti, come terapia per malattie del corpo e della mente e sempre più ospedali in giro per il mondo, Italia compresa, espongono quadri di artisti più o meno noti, ma anche riproduzioni di capolavori della storia dell’arte.

Il Bel Paese è pieno di bellezza, e non va dimenticato neanche in tempo di coronavirus. Per questo Visit Italy ha diffuso un video con tutte le emozioni che solo l’Italia sa dare…