La nuova vita delle canzoni, grazie alle serie tv

Un fenomeno che sembra più intenso di sempre è la nuova vita delle canzoni grazie alle serie tv, ai film, alle pubblicità.

Era accaduto a Midge Ure con Breathe per Swatch a fine Anni 90 ed anche agli Who rilanciati dalle sigle di C.S.I., agli Snow Patrol arrivati al grande pubblico via Grey’s Anatomy. Ultima in ordine di tempo Ti amo di Umberto Tozzi inserita ne La casa di carta e, a 40 anni dalla pubblicazione, apprezzata anche da chi all’epoca era molto giovane per farlo.

Alla riscoperta contribuisce l’app Shazam: senti il brano sconosciuto, clicchi, scopri il titolo e lo vai ad ascoltare in streaming, con buona pace della musica.

Interpellato da una nota rivista, il giornalista Andrea Laffranchi sottolinea tra l’altro che uno dei commenti (in inglese) postati a un video di YouTube, su una scena della quarta stagione de la serie spagnola, quella in cui Berlino, al suo matrimonio, canta Ti amo di Umberto Tozzi, riporta “non parlo italiano, ma questo show mi ha fatto amare le canzoni italiane”.

ed ancora, prosegue Laffranchi “gli sceneggiatori de La casa di carta hanno un debole per la nostra musica. Se la canzone simbolo delle prime stagioni è stata Bella Ciao (con annesse polemiche sulla banalizzazione del messaggio), nella stessa scena di Tozzi c’è anche il Battiato di Centro di gravità permanente. La coppia Tozzi-Bigazzi, coautore del brano, non è nuova all’export via immagini. La loro Gloria divenne internazionale con la voce di Laura Branigan, ripresa anche in Flashdance, ma la scelta della versione originale per Wolf of Wall Street è stata un volano. Da allora sono arrivate a Sugar, che ne gestisce i diritti come editore, decine di richieste. Ti amo per ora è entrata nelle classifiche Spotify dei brani virali in molti Paesi: sarà la prossima Italian song?”