L’Arena di Verona è pronta a riaprirsi al mondo. Parola di Sindaco

“Siamo molto fiduciosi perché abbiamo predisposto un protocollo che ci consentirà di garantire le massime condizioni di sicurezza ad almeno 6mila persone a sera. Così Verona si riaprirà al mondo, ce lo auguriamo tutti“.

Lo dice il Sindaco di Verona Federico Sboarina a proposito della ripartenza degli spettacoli dal vivo in Italia.

Apprezzo tutti coloro, istituzioni e organizzatori, che citano l’Arena di Verona come esempio virtuoso per la riapertura degli spettacoli dal vivo in Italia – aggiunge

Già l’anno scorso, nel pieno della pandemia, abbiamo dato prova di poter accogliere in piena sicurezza più di 4mila spettatori”.

L’Arena di Verona è, infatti, pronta a ripartire il 5 giugno con il concerto de Il Volo, tributo al Maestro Ennio Morricone, seguito dal live di Emma il 6 giugno, e dalla prima dell’Opera Festival 2021 affidata al Maestro Riccardo Muti che, il 19 giugno, dirigerà Aida.

Proprio a Il Volo spetta quindi il compito di fare da volano alla ripartenza di un intero settore che sta soffrendo da mesi.

E non c’è modo migliore di una celebrazione. Dopo avergli dedicato l’intenso branoYour Love” sul palco di Sanremo, arriva un concerto che ripercorrerà musiche leggendarie in un’atmosfera da sogno, accompagnato da una grande orchestra sinfonica.

Questo viaggio emozionante, dentro l’arte e la musica del più geniale compositore del Novecento, farà il giro del mondo e sarà trasmesso anche negli Stati Uniti dal network PBS.

Il Volo – Tribute to Ennio Morricone” è pure il titolo del prossimo impegno discografico di Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble.

Da sempre Il Volo è legato al Maestro, con il quale ha condiviso il palco nel 2011 in Piazza del Popolo a Roma, esibendosi con il brano “E più ti penso” su un medley dei temi musicali composti da Ennio Morricone per i film “C’era una volta in America” e “Malèna”.

Anche nei numerosi concerti in tutto il mondo, il trio italiano ha spesso presentato “E più ti penso”, come tributo a una delle più grandi eccellenze italiane, patrimonio culturale di tutto il mondo.

Interpretare Ennio Morricone è un onore, una responsabilità e una sfida, da mesi stiamo lavorando sul vasto repertorio del Maestro. Sarà emozionante tornare ad esibirsi, in questo periodo particolare, proprio all’Arena di Verona, a cui siamo molto affezionati perché come noi fa da ponte tra tradizione e contemporaneità” hanno dichiarato Piero, Ignazio e Gianluca.