Libri: “Elsa” di Angela Bubba racconta vita e sogni della Morante

Dalla ricostruzione cronologica della vita di Elsa Morante ad un diario immaginato in cui la scrittrice parla di sé.

E’ il romanzo “Elsa”, vincitore del premio internazionale Flaiano 2022, della talentuosa Angela Bubba, una delle autrici più interessanti  del panorama letterario nazionale, già in passato alle prese con la prima donna ad essere insignita del Premio Strega nel 1957, grazie al romanzo L’isola di Arturo.

A lei, infatti, aveva dedicato nel 2016 la sua prima opera saggistica, dal titolo Elsa Morante madre e fanciullo“, vincitrice del Premio Morante per la critica.

Il lavoro di approfondimento di Angela Bubba è così puntuale da renderla ormai una vera esperta, unanimemente riconosciuta quasi come biografa di Elsa Morante, della quale nel libro ha esplorato e ricostruito l’infanzia, i rapporti familiari, l’incontro ed il matrimonio burrascoso con Alberto Moravia.

Scavando a fondo nell’infelicità di Elsa legata al figlio mai  avuto e sostituto nel romanzo da Arturo, una figura creata dalla sua fantasia con cui dialoga e interagisce, Bubba ha saputo tracciare un indimenticabile ponte tra realtà ed interiorità.

Dai dialoghi con Arturo emerge infatti una dimensione sconosciuta di Elsa Morante, identificata da Moravia  con una creatura magica in cui convivevano l’anima spensierata del fanciullo e quella oscura della donna infelice.

Del percorso documentale e creativo di Angela Bubba, ma anche di molto altro si parlerà a Perugia, venerdì 18 novembre, nella Sala della Vaccara, in un incontro alla presenza dell’Assessore  alla Cultura Leonardo Varasano, del Professore Fabrizio Scrivano dell’Università di Perugia e dell’Avv. Francesco Mangano, autore locale.

Il romanzo “Elsa” è l’omaggio a una delle più grandi scrittrici italiane di sempre, ma è anche lo sforzo appassionato e rigoroso di presentare al lettore qualcosa la personalità più profonda e misteriosa di Elsa Morante.