Libri: fuori la nuova edizione di “Franco Califano. Non escludo il ritorno”

Spaccone e fragile, generoso e ingenuo. Franco Califano è stato uno degli artisti più discussi della canzone d’autore italiana.

Spesso di lui è arrivata prima la fama di tombeur de femmes, poi la poesia. Prima i guai giudiziari, poi i versi indimenticabili.

Il libro “Franco Califano – Non escludo il ritorno” compie il grande salto: mettere in primo piano le sue canzoni, raccontandole di pari passo con la vicenda umana.

Dall’infanzia nei collegi all’adolescenza nella borgata, dai primi passi come autore alle collaborazioni con Mina, Mia Martini, Ornella Vanoni e Peppino di Capri. Poi il legame fraterno con Luigi Tenco e Piero Ciampi, gli anni del successo e degli eccessi.

Salvatore Coccoluto – autore di numerosi libri di carattere musicale come Lucio Dalla. La vita, le canzoni, le passioni, Ezio Bosso. La musica si fa insieme (2020)e Le leggende del jazz. Ritmo e improvvisazione (2021) – ripercorre i momenti terribili degli arresti.

Il primo nel 1970 e il secondo nel 1983. E poi la depressione per il secondo processo e le accuse infamanti dei pentiti; l’amarezza per non essere stato riabilitato dall’opinione pubblica dopo la seconda assoluzione.

Segue l’oblio degli anni Novanta, quando tutti sembravano essersi dimenticati del Califfo, fino alla rinascita e alla scoperta del suo repertorio da parte dei più giovani.

Oltre alle testimonianze di Frank Del Giudice e Alberto Laurenti, questa nuova edizione contiene interviste esclusive e inedite a colleghi, collaboratori e amici di Franco Califano, persone che hanno avuto la fortuna di condividere parte della vita, spesa sempre al massimo, del Maestro. 

Libertà e solitudine sono una cosa sola. Solo se macini mille esperienze come un treno riesci a conoscere la vita. Molto probabilmente, se non avessi avuto la musica, sarei partito per chissà quali avventure. Alla ricerca di me stesso”. Franco Califano