“Mio padre, Little Tony” in un libro un rapporto complesso

Si intitola “Mio padre, Little Tony” il libro scritto da Cristiana Ciacci e Teresa Giulietti, con la prefazione di Mara Venier.

Un libro confessione della figlia dell’Elvis italiano, che avvalendosi della collaborazione della scrittrice e ghostwriter parmigiana, ripercorre emotivamente la sua vita e scava in un rapporto complesso.

Quello tra una figlia affamata di amore e un padre troppo spesso distratto e assente che l’avrebbe voluta più simile a lui “più leggera, una cittadina del mondo”.

Cristiana, racconta con sincerità i sogni infranti di una bambina desiderosa di affetto, anni di speranze troppe volte tradite da un padre innamorato della musica e del suo pubblico, e da una madre emancipata e intraprendente, che non si vuole far schiacciare dalla figura del marito famoso e attraversa il mondo infilata nella sua divisa di hostess.

Due genitori insoliti, assorbiti dalla propria carriera e da una spasmodica rincorsa all’appagamento personale. Due vite parallele che solo ogni tanto s’incontrano.

Attraverso aneddoti molto privati, la figlia rivela un padre impreparato a quel ruolo, un uomo bellissimo, tenace, sognatore, sempre in partenza; a ogni ritorno, la valigia piena di regali per la sua Cris.

Un padre in bilico, con una visione della vita in contrasto con i bisogni di Cristiana bambina, Cristiana adolescente e poi Cristiana giovane donna, che avrebbe desiderato soltanto una famiglia da abitare. Radici solide per non volare via, lei che bulimica d’amore” cade vittima dell’anoressia.

Per anni Cristiana vive come un pacco postale, dopo il primo vagito viene affidata a una tata, la prima di una lunga serie, in una staffetta di cento mani (cinquanta tate) che si succedono di anno in anno, talvolta di mese in mese. Fortuna che c’è la nonna paterna, il suo angelo custode, che le trasmette calore e solidità.

La bimba sognante si trasforma in una ragazzina ribelle e fragile, che si addormenta nel retropalco durante i concerti di papà e distribuisce ai fan le sue fotografie autografate.

Pur di stargli accanto, si innamora della musica e della danza. Aspira ad uno sguardo compiaciuto, alla sua approvazione.

Non sempre arrivano e il padre tanto amato finisce col diventare un nemico da osteggiare, una delle ragioni dei suoi malesseri.

Il libro, in uscita il 10 maggio, è arricchito dal DVD “Una vita a tempo di Rock”, con cui musicologo Dario Salvatori accompagna in un viaggio musicale che vede Tony protagonista di uno dei più suggestivi concerti americani, omaggiato da tanti artisti-amici che gli hanno voluto bene.

Gianni Morandi, Lorella Cuccarini, Albano, Orietta Berti, Rita Pavone, Max Giusti, Dario Salvatori, Riccardo Fogli, Vandelli, Bobby Solo, Rosanna Fratello, Don Backy, Gigliola Cinquetti, Claudio Lippi, Manuela Villa, Paolo Mengoli, Danilo Amerio, Dino, Nico Fidenco, Pasquale Mammaro, Mal, Sandro Giacobbe, Michele, Los locos, Davide De Marinis, Manuela Villa, Fiorello, Carlo Conti, Chiambretti e molti altri.

Nel DVD i commenti ai musicarelli sono a cura di Marco Zingaretti.