Mostre: “Inside Dalì” prolunga. Ancora due settimane di esperienza digitale immersiva

Ultime occasioni per visitare la mostra digitale immersiva Inside Dalí nell’ex chiesa di Santo Stefano al Ponte a Firenze.

Dal 16 settembre, infatti, sono tantissimi i visitatori che sono entrati nella Cattedrale dell’Immagine accedendo allo spazio multimediale a 360° di 400 m2, tanto che si è deciso di non chiudere a Pasqua, Pasquetta e il 25 aprile.

Tutti i giorni, quindi, per altre due settimane, turisti e fiorentini potranno viaggiare verso un universo onirico immaginario alla scoperta dell’arte di uno dei maggior pittori del XX secolo e una vera icona del surrealismo: Salvador Dalí.

Per consentire ad un numero maggiore di persone di vivere l’esperienza di Inside Dalì sono stati estesi ulteriormente gli orari di visita nell’ultima settimana di apertura.

Il visitatore sarà trasportato dentro il mondo del genio in una completa e “Daliniana” immersione di oltre 35 minuti che attraverso le immagini e la musica emozionerà gli spettatori come niente prima d’ora.

Inside Dalí è un’occasione imperdibile per essere proiettati in un mix di tecnologia all’avanguardia, immagini, veri e propri artefatti, illusioni and allusioni.

Il tutto in simbiosi perfetta con l’universo unico dell’artista catalano.

La mostra digitale immersiva, sviluppata con il supporto della Gala Salvador Dalì Foundation, è una suggestiva creazione artistica e multimediale che si concentra attorno alla vita di Salvador Dalí.

Lo spazio immersivo è preceduto, ad arricchire la natura dell’evento, da un’ampia area museale, in cui il pubblico potrà confrontarsi con il multiforme ingegno di Dalí, venendo a contatto con le produzioni forse meno conosciute del maestro surrealista.

I dischi da lui prodotti, i suoi libri, una campagna pubblicitaria per le ferrovie francesi, si aggiungono così al ciclo delle 100 xilografie tirate magistralmente a partire dagli acquerelli disegnati dal pittore catalano per la Divina Commedia.