Perugia Flower Show: la mostra mercato di piante rare ed inconsuete

Per scoprire in anteprima nazionale le novità del settore florovivaistico e incontrare i migliori collezionisti e produttori di rarità botaniche basta arrivare il Umbria il 21 e 22 maggio.

Torna, infatti, Perugia Flower Show, previsto quest’anno al Barton Park, il parco urbano che si distingue per cura del verde, innovazione e qualità.

Tantissime le proposte selezionate dall’organizzazione, come il vivaio “Le Essenze di Lea” che porterà ibridi di salvia Greggii, selezionati tra il 2019 e il 2020.

I nomi di questi ibridi sono: salvia ‘Eporedia‘, salvia ‘La Minucia‘ e salvia ‘L’Egnatia, tutti riconducibili, come per gli altri ibridi, alla storia della via Francigena, filone storico che contraddistingue tutte le loro selezioni.         

Spazio anche alle Camelie, con il il vivaio “Tara” che presenterà in esclusiva al Flower Show di Perugia la Summer Night 1001 che ha la particolarità di fiorire per sette mesi all’anno.    

Tra le tantissime varietà di rose, Il vivaio “Occhi di Rosa” porterà la Strandperle Norderney, un ibrido di rosa rugosa ottenuto da Tantau nel 2019.

Il fogliame è vellutato e resistente alle malattie. I fiori sono semplici color viola porpora con stami e pistilli lilla ben visibili, molto profumati. In autunno produce dei cinorrodi scuri molto decorativi.

La Ketchup & Mustard, una rosa floribunda ottenuta da Bedard nel 2012. Ha un cespuglio compatto dal fogliame verde lucente. I fiori, portati a mazzi, sono color rosso brillante sul petalo interno e giallo oro sull’esterno.      

Nella mostra mercato si potrà trovare anche il Melo giapponese da fiore in diverse varietà, chiamato anche Malus floribunda. Dal Red Sentinel al Profusuion passando per il New York e tantissime altre varietà che potrete trovare nello spazio espositivo del Vivaio “Nardi Marco”.    

All’interno del giardino, numerosissime piante aromatiche e rari esemplari di bonsai; insieme a orchidee, piante acquatiche, olivi secolari e piante perenni. Non mancheranno le piante cactacee e succulente, ma anche carnivore e mediterranee.       

A fare da contorno alle rarità botaniche ci sarà una sezione dedicata all’artigianato di alta qualità, dall’arredamento da esterno e interno all’abbigliamento con le tecniche di ecoprinting, da i prodotti di lavanda ai gioielli realizzati con fiori e resina.

Spazio anche ai prodotti per il benessere e un meraviglioso approfondimento sull’enogastronomia della natura, dalle spezie ai prodotti di peperoncino, dal miele ai cocktail floreali.      

Come per le altre edizioni, Perugia Flower Show offrirà tutta una serie di eventi collaterali gratuiti tenuti dagli stessi espositori e gestiti nel massimo rispetto delle normative nazionali anti-Covid 19.      

Non mancheranno seminari e corsi di giardinaggio, divertenti attività didattiche per bambini, laboratori scientifici e culturali, grazie alle importanti collaborazioni con le istituzioni diventate negli anni il punto di forza e il marchio distintivo della manifestazione.

Per iscrizioni accedere al form dedicato su www.perugiaflowershow.com.