Torna “Le Fate Ignoranti” e diventa serie Tv.

Era il 2001 quando al cinema uscì “Le Fate Ignoranti” di Ferzan Ozpetek. Venti anni dopo, quella storia dolce e commovente, campione d’incassi e fenomeno culturale, torna come serie tv, reboot del film.

Sempre realizzata dal regista turco, conserva il titolo (titolo internazionale The Ignorant Angels) e si svilupperà in 8 episodi, scritti da Ferzan Ozpetek, Gianni Romoli, Carlotta Corradi e Massimo Bacchini.

Quattro degli 8 episodi saranno diretti da Gianluca Mazzella, collaboratore di Ozpetek da oltre venti anni.

Nel cast, presentato il 12 aprile in conferenza stampa, presenti volti noti al pubblico italiano, come Cristiana Capotondi e Luca Argentero.

La storia de Le Fate Ignoranti ruoterà, al pari del film, attorno alla figura di Antonia, direttrice di un laboratorio medico interpretata da Cristiana Capotondi, la cui vita verrà sconvolta dalla morte improvvisa del marito Massimo (Luca Argentero), direttore di un export-import e voce narrante del racconto.

Oltre ad elaborare il lutto, Antonia dovrà elaborare la relazione omosessuale che Massimo intratteneva da tempo con il giovane Michele (Eduardo Scarpetta), pittore dei fondali degli spettacoli dell’Opera.

Comincia così il viaggio interiore ed esteriore di Antonia, decisa a comprendere il perché del tradimento ed a scoprire un lato inedito di Massimo.

Decide così di frequentare Michele, ne diventerà amica e quella che poteva essere una storia di rivalità, diventa un legame fortissimo, nel quale entrano tanti altri amici eccentrici.

In questo scenario, si muovono anche altri attori: da Carla Signoris, scelta per interpretare Veronica, la madre di Antonia, borghese viziata, allegramente reazionaria e vedova di un Generale, alla musa di Ozpetek Serra Yilmaz, che riprenderà il ruolo di Serra, amministratrice e “traduttrice” del Palazzo in cui abita Michele.

L’attore turco Deniz Burak sarà invece Asaf, un fotografo affermato, sia di moda, sia di guerra, bello, affascinante e nomade di natura che travolgerà la vita di Antonia.

Nel cast, inoltre, Ambra Angiolini, astrologa e cartomante Annamaria, convivente della psicologa Roberta (Anna Ferzetti), che la costringerà a confrontarsi con un nuovo modo di amare; Paola Minaccioni presterà il volto al personaggio di Luisella, proprietaria di un negozio di frutta e verdura convinta di essere la copia di Brigitte Bardot: allegra, simpatica e naif, la donna avrà una propensione nello scegliere gli uomini sbagliati e rischierà di non riconoscere quello giusto.

All’inizio della storia, il pubblico vedrà Luisella convivere con Mara (Lilith Primavera), proprietaria di una tintoria fuggita dalla sua famiglia d’origine, che non accettava il fatto che fosse trans.

Edoardo Purgatori Filippo Scicchitano saranno Riccardo e Luciano, coppia omosessuale apparentemente più regolare, ma che nasconde diversi segreti.

Edoardo Siravo sarà Valter, uomo dall’umorismo graffiante e spietato che ha insegnato a Michele l’arte di pitturare i fondali, Samuel Garofalo sarà Sandro, addetto nella Falegnameria del laboratorio dell’Opera in procinto di finire i suoi studi universitari.

Esperto in tecnologia, sarà il cucciolo della casa e vivrà un amore non corrisposto. Infine, Maria Teresa Baluyot sarà Nora, la colf filippina di Antonia.

Non mancano nemmeno le “Tre Marie”, interpretate da Patrizia LoretiGiulia Greco Mimma Lovoi, donne del popolo che stanno spesso sotto casa di Michele e commentano in modo spudorato quello che, secondo loro, avviene al suo interno.

Foto – Instagram